DUBBIO SUL DIGIUNO

Digiuno: il mezzo migliore per guarire e riabilitare molte funzioni del corpo. Conosciamolo e usiamolo al meglio. Ecologia interna: pulizia ed equilibrio interna dagli intestini, al sangue, agli alveoli polmonari.
Rispondi
stefy
Messaggi: 6
Iscritto il: 17/12/2011, 19:23

DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da stefy » 20/11/2012, 20:18

Ciao a tutti domani finisco il mio decimo giorno di digiuno o credo tale perchè non so come considerarlo visto che non ho mangiato niente ma oltre all'acqua ho bevuto centrifugati di uva e mela, mai insieme e meno di un litro. Mi chiedo se questo è considerato comunque digiuno o monodieta e tal riguardo il mio dubbio e che non so cosa devo mangiare alla fine dei miei 10 giorni. POTETE DARMI UNA MANO?
Non ho un corpo pulito se vi serve sapere la mia situazione, avevo iniziato a mangiare frutta e verdura cruda l'anno scorso per qualche mese...poi mi sono persa ma adesso voglio ricominciare arrivo da tanta pasta,pane,pizza,Formaggi e carne quasi inesistenti.
Questo è il mio secondo digiuno, il primo l'anno scorso di 3 giorni. Nei giorni che sono riuscita a stare a casa ho preso l'innerclean.Non ho avuto particolari problemi anzi a parte un po' di stanchezza i primi giorni e un forte mal di testa il settimo, sono stata bene.Sempre presente la lingua bianca e un freddo dentro le ossa la sera, ma credo che sia normale.

Stefy

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Silver » 24/11/2012, 17:10

Leggo un po' in ritardo il post... come hai rotto il digiuno?
Quali benefici ne hai tratto?
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

stefy
Messaggi: 6
Iscritto il: 17/12/2011, 19:23

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da stefy » 06/12/2012, 14:38

Ciao sono tornata, il mio digiuno (allora posso considerarlo digiuno?) l'ho interrotto con tanti spinaci pranzo e cena per un paio di giorni, anche se mi sarei buttata sui datteri, ma sapevo che la frutta non era consigliata i primi giorni.
Tutto bene. Ho la sensazione che il mio intestino lavori meglio sono solo un po' preoccupata perchè tra una cena di lavoro e inviti vari spero di non mandare tutto a monte...comunque stavo meglio quando ero a digiuno anche più energie. Adesso mi sento un po' appesantita e un velo di stanchezza tutti i giorni e un'altra cosa che ho notato in quei 10 giorni era una tranquillità mia che non mi ricordo di aver mai provato, una sensazione di pace,rilassata.
Vorrei riuscire a fare 3 giorni di digiuno secco appena riesco a stare a casa...consigli? Comunque finchè arriverà quel momento mi piacerebbe fare 2 giorni di digiuno la settimana.

ciao Stefy

svefrutta
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/11/2011, 20:37

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da svefrutta » 16/08/2013, 12:34

Quindi il miglior digiuno è quello solo ad acqua? e poi riprendere a nutrirsi con sola frutta?? Penso anche io che i clisteri siano innaturali !

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da stefanotorcellan » 16/08/2013, 13:54

Ciao svefrutta, il digiuno ad acqua non è il miglior digiuno, è l' unico digiuno. E' solo con la frutta che un frugivoro in natura riprende a mangiare dopo un eventuale digiuno.


Per quanto riguarda i clisteri e i lassativi di ogni genere IL DR. SHELTON SCRIVE:

I CLISTERI e i LASSATIVI di ogni genere, sono misure artificiali, contrarie ai semplici principi della natura che governano l' esistenza. La Natura produce organismi completi, semplici o complessi, bene attrezzati con degli organi e delle parti necessarie per il compimento di tutte le funzioni relative, interne ed esterne. Questo per dire che: Ogni organismo, è perfettamente dotato dei mezzi per preservare la sua vita e la sua salute, senza un aiuto artificiale. La NATURA è un DIO GELOSO e non permette che altri DEI le si antepongano. Essa non tollererà un' ingerenza qualsiasi nel sistema complesso che ha stabilito per adempiere alle funzioni della vita. Cercare dei sostituti ai processi naturali e normali della vita, mette solamente i bastoni tra le ruote del delicato e complesso meccanismo della vita.
Le pratiche della purgazione e dei clisteri, sono l' origine di molti più danni di quelli che possiamo sperare di spiegare a tutti coloro che sono cresciuti nella fede di queste pratiche. Se si potessero indurre le masse dell'umanità a smettere di intromettersi eternamente nelle funzioni dei loro corpi e a lasciare che le operazioni dei diversi organi si compiano secondo le leggi della vita, vedremo meno disordini e dei disordini più semplici.
Dobbiamo sapere, che LA NATURA CI DISCIPLINERA' O CI UCCIDERA', e che le nostre misure palliative non faranno altro che aiutarla ad ucciderci.


SHELTON ammetteva il CLISTERE solo nelle seguenti eccezioni:
- in caso di occlusione intestinale.
- in caso di emorroidi,
- nei casi rari, dopo un digiuno, dove le materie sono diventate troppo dure e
secche, e passano con difficoltà, talvolta con dolore e sanguinamento,
- nel caso occasionale, di chi vive fissandosi sul suo colon, e preoccupandosi
nell'assenza di un' evacuazione, perché questo fa più male di un clistere.


Il Dr. CHARLES PAGE (igienista) SCRIVE:
"Occupatevi dei vostri affari e lasciate che i vostri intestini si occupino
dei loro.
Curate la vostra salute vivendo in modo igienista, e gli intestini, quando si
dà loro l' opportunità, agiranno in caso di bisogno".

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2641
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Luca » 22/10/2013, 0:04

stefanotorcellan ha scritto:Ciao svefrutta, il digiuno ad acqua non è il miglior digiuno, è l' unico digiuno. E' solo con la frutta che un frugivoro in natura riprende a mangiare dopo un eventuale digiuno.
Dipende sempre dallo stato dell'individuo e a che livello sia di pulizia interna, il buon Ehret insegna che in certi casi la gradualità per rompere un digiuno è data dal cibo vegetale che più facilmente ci manda al bagno per ripulire gli intestini dalle scorie e scarti che ha eventualmente accumulato durante il digiuno.
Poi dipende dai giorni di digiuni e da latri fattori.
In casi ideali la frutta è il solo e unico cibi, ma qui non siamo ne viviamo ancora in un ambiente ideale :-)
stefanotorcellan ha scritto:Per quanto riguarda i clisteri e i lassativi di ogni genere IL DR. SHELTON SCRIVE:

I CLISTERI e i LASSATIVI di ogni genere, sono misure artificiali, contrarie ai semplici principi della natura che governano l' esistenza. La Natura produce organismi completi, semplici o complessi, bene attrezzati con degli organi e delle parti necessarie per il compimento di tutte le funzioni relative, interne ed esterne. Questo per dire che: Ogni organismo, è perfettamente dotato dei mezzi per preservare la sua vita e la sua salute, senza un aiuto artificiale. La NATURA è un DIO GELOSO e non permette che altri DEI le si antepongano. Essa non tollererà un' ingerenza qualsiasi nel sistema complesso che ha stabilito per adempiere alle funzioni della vita. Cercare dei sostituti ai processi naturali e normali della vita, mette solamente i bastoni tra le ruote del delicato e complesso meccanismo della vita.
Le pratiche della purgazione e dei clisteri, sono l' origine di molti più danni di quelli che possiamo sperare di spiegare a tutti coloro che sono cresciuti nella fede di queste pratiche. Se si potessero indurre le masse dell'umanità a smettere di intromettersi eternamente nelle funzioni dei loro corpi e a lasciare che le operazioni dei diversi organi si compiano secondo le leggi della vita, vedremo meno disordini e dei disordini più semplici.
Dobbiamo sapere, che LA NATURA CI DISCIPLINERA' O CI UCCIDERA', e che le nostre misure palliative non faranno altro che aiutarla ad ucciderci.


SHELTON ammetteva il CLISTERE solo nelle seguenti eccezioni:
- in caso di occlusione intestinale.
- in caso di emorroidi,
- nei casi rari, dopo un digiuno, dove le materie sono diventate troppo dure e
secche, e passano con difficoltà, talvolta con dolore e sanguinamento,
- nel caso occasionale, di chi vive fissandosi sul suo colon, e preoccupandosi
nell'assenza di un' evacuazione, perché questo fa più male di un clistere.
Appunto condivido in pieno l'inattualità dei clisteri rispetto al fatto che comunque credo come Shelton insegna siano utili in casi particolari.
Stesso discorso per Lassativi che forse sono un livello superiore ai clisteri, in quanto seguono il percorso nello stesso senso del cibo , dalla bocca all'ano.
Ma è ovvio che sono misure di emergenza anch' essi e non è consigliabile continuare a usarli per non impigrire le normali funzionalità di colon e intestino.
SHELTON ha scritto:...sono misure artificiali, contrarie ai semplici principi della natura che governano l' esistenza. La Natura produce organismi completi, semplici o complessi, bene attrezzati con degli organi e delle parti necessarie per il compimento di tutte le funzioni relative, interne ed esterne

Queste è vero ed è ciò che sostengo anche io, ;) ma ricordiamoci che non viviamo in clima naturale, che non assecondiamo la natura in tanti aspetti e usiamo mezzi e misure cosi lontane dalla natura, che richiedono (agli inizi del percorso) misure particolari, non indispensabili ovviamente, ma aiuti naturali come erbe o verdure cotte a mo di scope intestinali hanno la loro utilità.
Stessa cosa per esercizi fisici di riabilitazione che andranno fatti solo al'inizio, etc

Ecco le altre nostre innaturalità che dovremmo risolvere prima di parlare di innaturalità:
Non facciamo moto quasi più per nulla....perdendo mobilità , circolazione ottimale e peristalsi inestinale
Raramente mangiamo crudo
Raramente se non mai (per molti) mangiamo simbioticamente dagli alberi
Andiamo in automobili, usiamo ascensori, treni aerei, invece del nostro corpo
Usiamo aria condizionata.
Vediamo troppa televisione
Usiamo scarpe invece dei nostri piedi , perdendo il contatto con la natura e postura alterata.
Etc etc etc ......

Io dire che la naturalità va riconquistata per gradi, con una sensibilizzazione graduale di tutti questi aspetti,
e quindi ben venga l'aiuto esterno purchè naturale e solo per rimettere in moto l'organismo nel verso giusto.
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Ippocrate10
Messaggi: 8
Iscritto il: 21/01/2015, 13:30

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Ippocrate10 » 27/01/2015, 21:07

Un ragazzo alto 177cm che pesa 54kg come fa a digiunare??? :?: :?: :?: :?:
Mi piacerebbe tanto poterlo fare ma mi ricovererebbero immediatamente (perchè crederebbero che sono pazzo) :cry: :cry: :cry:

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2641
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Luca » 29/01/2015, 1:42

Ippocrate10 ha scritto:Un ragazzo alto 177cm che pesa 54kg come fa a digiunare??? :?: :?: :?: :?:
Mi piacerebbe tanto poterlo fare ma mi ricovererebbero immediatamente (perchè crederebbero che sono pazzo) :cry: :cry: :cry:
Tutto va fatto per gradi....... :D
Io credo che sia piu importante un buon metabolismo e un buon tono muscolare prim di affronter un digiuno in casi di massa corporea troppo sbilanciata con l altezza. ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Akira
Messaggi: 789
Iscritto il: 26/02/2011, 12:41

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Akira » 28/08/2015, 8:45

Ciao, io faccio un solo pasto al giorno nell'arco di circa 4 ore; le altre 20 posso dire di fare un digiuno giornaliero?
Ovvero: quante ore di digiuno servono per classificarlo come digiuno effettivo?

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2641
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Luca » 28/08/2015, 13:54

Akira ha scritto:Ciao, io faccio un solo pasto al giorno nell'arco di circa 4 ore; le altre 20 posso dire di fare un digiuno giornaliero?
Ovvero: quante ore di digiuno servono per classificarlo come digiuno effettivo?
Se prendiamo come definizione di digiuno l'assenza di assunzione di cibo ...anche quando dormiamo, tutte le notti facciamo digiuno e quindi anche un intervallo qualsiasi fra due pasti è una sorta di digiuno

Quello che dobbiamo e possiamo dire è quando il digiuno assume valenza terapeutica e rigenerativa nel corpo, e quando invece è solo assenza di cibo da gestire nell'apparato digerente.

Poi ci sono vari gradi, fra cui svuotamenti vari interni dallo stomaco al colon a scendere, e quello determina varie sensazioni e modifiche corporee
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Akira
Messaggi: 789
Iscritto il: 26/02/2011, 12:41

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Akira » 28/08/2015, 15:45

Ok, ma nel mio caso è corretto se dico che faccio digiuno per 20 ore ogni giorno visto che mangio nell'arco di sole 4 ore al giorno?

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2641
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Luca » 29/08/2015, 1:19

Akira ha scritto:Ok, ma nel mio caso è corretto se dico che faccio digiuno per 20 ore ogni giorno visto che mangio nell'arco di sole 4 ore al giorno?
Akira, io credo che ognuno possa definirsi come meglio crede, e certo a mio avviso è un digiuno di 20 ore circa.....e infatti
c'è un tipo di digiuno(postato anche qui nel forum) , che si chiama digiuno delle 24 ore
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Akira
Messaggi: 789
Iscritto il: 26/02/2011, 12:41

Re: DUBBIO SUL DIGIUNO

Messaggio da Akira » 29/08/2015, 7:20

ok, grazie ciao!

Rispondi