Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 10/04/2016, 10:06

Devo ancora leggere il libro di Moritz, non l'ho trovato in biblioteca :roll:

Durante le vacanze di Pasqua ho mangiato di tutto, anche perché era tutto squisito, e finalmente avevo davanti agli occhi cibo saporito (non vivo in Italia, ahimè). Risultato, mi sono abituata di nuovo a mangiare tanti carboidrati e dolci (fatti in casa).

Così ora cerco di andarci piano e non essere di nuovo drastica:
- un giorno sì e uno no cerco di mangiare solo frutta e verdura senza condimenti e senza preoccuparmi della quantità
- nel giorno in cui non mangio solo frutta e verdura, mangio quello di cui ho voglia, e non è un grosso problema: mi scappano un po' di carboidrati, biscotti, cioccolata, ma riesco a capire quando fermarmi, e sopratutto i prodotti industriali mi danno il voltastomaco, per cui per lo meno la qualità del cibo "mucoso" che ingerisco non è così male.

I carboidrati e i biscotti mi accorgo di mangiarli più per "dipendenza emotiva", dopo poco mi dico: "Ma perché non hai mangiato una mela, piuttosto? :? ".

Dalle vacanze di Pasqua, ricominciata la disintossicazione, ho talvolta problemi ad andare di corpo, sonnolenza e le urine spesso sono molto gialle e puzzolenti, nonostante beva almeno due litri: probabilmente è solo segno di disintossicazione!
Oggi giornata frutta e verdura. Mi sono appena mangiata una macedonia... Svegliarsi la notte con la sensazione di essere disidratati, la bocca impastata e il cervello che pensa alla frutta, chi ce lo fa fare!

Quando i segni di disintossicazione iniziali scompariranno, farò il passo successivo.

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Mark » 10/04/2016, 16:46

Il libro di Moritz lo puoi trovare qui gratuito, devi prima iscriverti al gruppo https://www.facebook.com/groups/lavaggioepatico/

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 10/04/2016, 19:16

Grazie mille!!!

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 11/04/2016, 10:06

Comunque sia, la mia erborista non è tanto d'accordo sulla pulizia del fegato "aggressiva". Mi ha dato un integratore da prendere per una settimana al mese. Questo mese prendo l'integratore, poi semmai più avanti rifaccio la pulizia aggressiva. Inoltre mi ha dato un integratore per alcalinizzare lo stomaco e dintorni. Ho notato che cerco cibi detti alcalinizzanti, mentre quelli acidificanti mi danno fastidio, anche se non disdegno mangiucchiarli!

I prossimi obbiettivi nel giro di un mese:

-> riprendere il digiuno dalle 19 alle 7 del mattino, per far riposare il sistema digerente (ho ripreso a mangiucchiare alle 21-22, biscotti, cioccolata o uva) e soprattutto andare a letto entro le 23
-> al mattino non mangiare niente fino alle 11 (frutta) e poi pranzo (12/12.30), esclusa l'acqua e limone, gli integratori, le tisane, se proprio proprio il caffè d'orzo (ora mangio un frullato o una macedonia alle 8, e latte di soia alle 10)
-> rispettare l'alternanza giorno frutta-verdura/giorno frutta-verdura-altri cibi (sto tentando di rispettarla, non sto andando malissimo)

Avatar utente
Akira
Messaggi: 789
Iscritto il: 26/02/2011, 12:41

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Akira » 11/04/2016, 10:47

Per curiosità mi scriveresti una tua giornata alimentare tipo? :-)

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 11/04/2016, 18:52

Sì certo.

Prima delle vacanze di Pasqua era più o meno così:
7.00 Acqua e limone
8.00 Frutta
10.00 Mangiavo o frutta secca/disidratata o carboidrati
13.00 Pranzo con verdure e legumi/cereali integrali
16.00 Frutta
19.00 Cena con verdure

Ora che mi devo ristabilizzare:
7.00 Acqua e limone
7.30 Integratore alcalino
8.00 Frutta, frullato o macedonia (di solito mele e banane)
10.00 Latte di soia
12.30 Verdure e carboidrati (O solo verdure)
16.00 Frutta
18/19.00 Verdure e legumi o carboidrati (O solo verdure)

Mangio almeno 4 pezzi di frutta al giorno (esempio: 2 mele, 1 banana, 1 o 2 kiwi - non tutto insieme), almeno due porzioni di verdura cruda o al vapore (es. solo broccoli a pranzo, o carote e lattuga a cena), tento di non eccedere con una porzione di cereali o (aut) di legumi al giorno, preferibilmente a pranzo. Sgarro con due quadretti di cioccolata o due biscotti, talvolta. Dopo aver mangiato una porzione normale invece che ridotta (30-50gr) di carboidrati ho sempre mal di testa, nausea e sonnolenza (sì, lo so, è normale! il corpo risponde, almeno). Oggi mi sono obbligata mangiare due quadretti di cioccolata dopo pranzo, e a cena, dopo i broccoli e un tipo di fagiolini, mi sono fatta un bicchiere di latte di soia e cereali/frutta secca ("granola") il tutto per evitare di mangiucchiare dopo le 19... ne avrei fatto a meno. Domani di nuovo giorno sola frutta/verdura, vediamo dopodomani se dopo le 19 ho le voglie, dovrebbe bastare la disciplina... è bastata negli scorsi tre mesi...

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Mark » 11/04/2016, 20:22

Medha ha scritto:Comunque sia, la mia erborista non è tanto d'accordo sulla pulizia del fegato "aggressiva". Mi ha dato un integratore da prendere per una settimana al mese. Questo mese prendo l'integratore, poi semmai più avanti rifaccio la pulizia aggressiva. Inoltre mi ha dato un integratore per alcalinizzare lo stomaco e dintorni. Ho notato che cerco cibi detti alcalinizzanti, mentre quelli acidificanti mi danno fastidio, anche se non disdegno mangiucchiarli!
Gli integratori non sono mai indicati, è meglio mangiare cibi che li contengono. Comunque, riguardo al lavaggio epatico, tu ora prova quel cosa lì che ti ha dato l'erborista, comunque non credo che ti faccia uscire dei calcoli; io devo fare il decimo lavaggio a fine mese e a occhio finora ne sono usciti quasi un migliaio fra grossi e piccoli.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Luca » 11/04/2016, 21:51

Mark ha scritto: Gli integratori non sono mai indicati, è meglio mangiare cibi che li contengono.
Concordo con Mark..... il corpo prenderà da se quello che gli serve...
se ti servono elementi particolari, potresti cercarli nei colori di frutta e vegetali, ... ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 12/04/2016, 12:55

Sono d'accordo con voi, ma con la qualità del cibo che c'è oggi...
Ho un problemino, evito di andare dal medico di base a farmi prescrivere veleni (già fatto), il cibo non risolve tutto. Cioè, se dalla nascita alla morte ingerisci solo cibo come frutta e verdura, probabilmente sì, ma non è stato così. Se dovessi ripristinare il corpo nelle sue condizioni naturali, penso che solo un digiuno prolungato possa essere veramente efficace (su di me).

Uno è un composito fitoterapico con cardo mariano e altre erbe, per il fegato.

L'altro è un integratore di magnesio, zinco e calcio.

Un aiutino, almeno danni non fa. Poi son certa che la fiducia nella mia erborista faccia la sua parte più degli integratori :D

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Mark » 12/04/2016, 17:25

Io se dovessi scegliere un integratore, andrei su quelli colloidali.

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 13/04/2016, 10:24

Non saprei.

Ieri ho mangiato solo frutta, verdura cotta, latte di soia bio e cioccolata fondente bio di ottima qualità. Nessun desiderio di altro cibo.
Acqua e limone
Due mele
Due kiwi
Carote al vapore con la menta
Un litro di succo di pompelmo
Carote, fagiolini, spinaci al vapore
Due banane frullate
Nella giornata tre tazze di latte di soia caldo
Cioccolata fondente

Riaggiorno fra un mese!

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 14/04/2016, 19:56

Autopromemoria: ritorna a mangiare non più di 30 gr di carboidrati in un giorno!!!

Non riesco a mandar giù niente che non sia frutta e verdura, questa cosa dei carboidrati un giorno sì e uno no è diventata assurda per il mio corpo! Oggi sono arrivata ad avere una patina sulla bocca che non avevo nemmeno quando ero onnivora!!! Per carità, grazie corpo che cerchi di disintossicarmi così bene! Non riesco a mandar giù nemmeno il latte di soia, mi sembra secco pure questo! La cioccolata ancora tiene. Devo bere litri e litri di acqua, non è mai finita!

Il bello è che la gente ti guarda male se gli racconti il prezzo da pagare per i carboidrati!!! Avrei fatto lo stesso qualche tempo fa :roll:
- tre chili di patina bianca sulla lingua
- alito puzzolente
- sudore puzzolente
- svegliarsi durante la notte disidratati
- difficoltà ad andare in bagno, con sanguinamento nel mio caso (solo se mangio carboidrati)
- sensazione di fame più o meno perpetua
- sonnolenza facile
- un sacco di energia richiesta per digerire
- gonfiore
- vabbe' mettiamoci pure cellulite, cosce e sedere che lievitano va'

Lati positivi... alcune ricette sono gustose! Bene, quindi, ottimi i carboidrati solo per le occasioni speciali e basta!!!

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Luca » 18/04/2016, 13:32

Ciao Medha, immagino che per carboidrati ti riferisca a farinacei o amidi ?
Comunque approfitto del tuo post per chiarire sui carboidrati o idrati di carbonio che dipendendo dalla dimensione delle molecole, possono essere semplici o complessi.

Idrati di carbonio semplici
Zuccheri come il glucosio e il saccarosio (zucchero da tavolo) sono idrati di carbonio semplici. Sono piccole molecole che possono essere rotte e assorbite dal corpo rapidamente e sono la fonte più rapida di energia aumentando rapidamente il livello di glucosio nel sangue (zucchero nel sangue). Frutta, latticini, miele e sciroppo d'acero contengono grandi quantità d'idrati di carbonio semplici che danno il sapore dolce nella maggior parte di dolci e torte.

Idrati di carbonio complessi
I carboidrati sono lunghe catene d'idrati di carbonio semplici. Si chiamano idrati di carbonio complessi perché sono più grandi delle molecole di carboidrati semplici e devono essere rotte in idrati di carbonio semplice prima di essere assorbiti. Tendono a proporzionare quindi energia per il corpo più lentamente rispetto ai carboidrati semplici, tuttavia di forma più rapida rispetto alle proteine e ai grassi. Dovuto al fatto che si digeriscono più lentamente rispetto ai carboidrati semplici, hanno meno probabilità di convertirsi in grasso. Aumentano anche i livelli di zuccheri nel sangue più lentamente e riducono i livelli di idrati di carbonio semplici per un tempo più lungo. I carboidrati complessi includono l'amido e le fibre che si ottengono da prodotti come pane e pasta, da cereali come la segale, il mais, dai fagioli o dagli ortaggi come le patate.
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

AlexL
Messaggi: 1
Iscritto il: 27/04/2016, 14:20

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da AlexL » 27/04/2016, 14:27

Ciao, per migliorare metabolismo e digestione ti consiglio, oltre alle modifiche alimentari che avrai già letto anche negli altri commenti, l'esercizio fisico. Far compiere al tuo corpo la giusta attività ginnica lo aiuta a riportarsi in equilibrio e svolgere in maniera ottimale tutte le sue funzioni principali. Ovviamente bisogna seguire programmi appositi: se vuoi informarti, questa pratica è detta fitness metabolico. In bocca al lupo con i tuoi obiettivi! ;)

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 24/05/2016, 13:49

Grazie.

Scusate delle imprecisioni, intendevo carboidrati complessi.

I primi mesi sono stati i più difficili, ora il mio corpo si è stabilizzato. Mangio 70% frutta e verdura, alcuni giorni 90%. La mattina fino alle 12 se mangio, mangio solo frutta, delle volte ci pranzo pure, con la frutta, altre volte a pranzo mangio verdure e riso. E' capitato che mangiassi la brioche a colazione, ma poi mi accorgo che non ne vale la pena nemmeno per il gusto, quindi capita raramente. Se mi va di farmi un po' di pasta o di riso, o di mangiarmi due biscotti, lo faccio e basta: spontaneamente rimango comunque sul 70% di frutta e verdura giornalieri. Magari prima del ciclo mi capitano più carboidrati e zuccheri, poi pago il prezzo... vabbe', una volta al mese quando capita, capita a tutti!
Mangio praticamente "vegano", talvolta ho provato a fare i frullati con un po' di yogurt e ogni volta me ne pento per il gusto, che non mi va più giù.

Quindi, c'è rimasta una cosa sola che mi può creare impiccio: le spezie. Uso spesso anche quelle che so che irritano. Ma non mi forzo a rinunciarci, probabilmente capiterà spontaneamente. Be', il sushi mi fa ancora gola! Negli ultimi due mesi l'ho mangiato due volte. Va bene così!
Seconda cosa: mangiucchio spesso dopo le 20, tento di tenermi sulla frutta, anche se sgarro con carboidrati complessi o cioccolata, senza esagerare. Toglierò questa abitudine col tempo. Delle volte cedo semplicemente per stanchezza mentale, magari non riuscendo a difendermi solo per stanchezza dai pensieri un po' malinconici (tipo quando ti manca un'amica che abita lontano, cose normali).

Sono soddisfatta quei giorni in cui mangio 90% frutta e verdura: in realtà si tratta di un 100% fino alle sette, otto di sera, quando mi viene voglia di carboidrati complessi e cioccolata.

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 01/06/2016, 11:55

Ho fatto di nuovo il lavaggio del fegato, quello pesante, non quello con sole erbe. Lo so lo so, non è il massimo per il corpo in termini di sforzi e ondata di sale.
Voglio rimettermi in riga, perché mi scappano troppi dolci: appena mi do un po' di libertà...

Cerco di essere regolare:

mattino (7.30)
- acqua e limone
- tisana
metà mattino (se ho voglia) (9-10.30)
- frullato o macedonia (con un frutto o due)
pranzo (12.30)
- verdure crude o cotte
- legumi o cereali se ho voglia
pomeriggio (16)
- frullato o macedonia (con un frutto o due)
cena (18)
- verdure crude o cotte
- legumi o cereali

Devo fare attenzione a non esagerare:
- cioccolata fondente, cioccolata calda col latte vaccino, pane e burro, sushi, latte di soia, frutta oleosa. A questi ancora non riesco a resistere sempre!
- mangiucchiare alle nove di sera

Siamo a giugno, va abbastanza bene.
Il mio obbiettivo è regolarizzarmi a mangiare sola frutta e verdura almeno quattro giorni a settimana entro la fine dell'anno: se sono a casa tendo già a mangiare sola frutta e verdura, in futuro conto 4 giorni in cui ce la posso fare, 1 giorno in cui magari sgarrerò per abitudine, e i 2 giorni del fine settimana in cui, se si esce con le amiche o per obblighi sociali, digiunare non è sempre carino (in mancanza di pietanze con basso compromesso).

L'ultima volta un'amica ha invitato me e un'altra in un ristorante, ripetendo per mezzora quanto fosse buono l'agnello e il pollo in quel posto. Le ho ricordato che non mangio più cose di origine animale... e ha proposto di mangiare a casa sua, avrebbe comprato del pesce. Magari l'ha fatto apposta, me ne sono andata a casa con la scusa dei trasporti :lol: :roll:

In ogni caso, se posso dire la verità... consumare un numero di pasti non deciso (due, tre, quattro...) con sola frutta è la cosa più comoda del mondo: nessuna sensazione di fame, nessun problema digestivo, pasti semplici e soddisfacenti... L'unico problema è il dimagrimento, se ci fosse un modo per evitarlo, ma mi sembra che nel forum molti risentano di questo effetto collaterale.

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 03/06/2016, 13:48

Voglio monitorare quello che mangio.

Ieri
MATTINO
- frutta
PRANZO
- quinoa (50gr), peperoni, melanzane, olio d'oliva, aglio
- caffè d'orzo
MERENDA
- latte di soia
- (dopo un po') frullato due mele, vaniglia, latte di mandorle
CENA
- quinoa, peperoni, melanzane, olio d'oliva, aglio (l'avanzo)
- cioccolata calda con latte di soia (Amen!)
TARDI
- latte di mandorle con succo d'agave

Oggi
MATTINO
- macedonia mela, ananas, banana, datteri (troppe cose diverse)
PRANZO
- piselli e spinaci lessati, pasta di farro (50gr) con olio, pesto e pomodorini
- caffè d'orzo
POMERIGGIO
- frullato due mele, vaniglia, latte di mandorle
CENA
- piselli e spinaci lessati, lenticchie rosse

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Luca » 03/06/2016, 21:15

Medha ha scritto:Voglio monitorare quello che mangio.
I diari sono sempre utilissimi per chi li scrive e per chi li legge..... ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 21/06/2016, 17:32

Promemoria per me stessa:

finito il Ramadan e i giorni di recupero, potrei ricominciare a mangiare normalmente facendo solo pranzo e cena come pasti (a parte acqua e limone del mattino).

Verdura cruda e cotta
Frutta cruda o frullata


Devo ricominciare a non mischiare troppa frutta/verdura in un pasto, lo sento pesante e lo faccio solo perché mi piacciono i colori (consolazione: qui il cibo, anche quello biologico, è senza sapore).

1 volta al giorno se ho voglia, ma non ho più paura di dimagrire (motivazione per cui continuavo/continuo a mangiare i seguenti alimenti)

Carboidrati
aut
Leguminose


Aggiunte che mi servono per cucinare le verdure, per abitudine almeno:

Olio d'oliva o di cocco
Erbe
Spezie (moderati con quelle potenti, per favore!!!)


Sgarri che mi servono quando sono in giro e gli odori che sento mi fanno venire fame (il fine settimana), i seguenti "tappabuco":

Frutta oleosa
Semi


Cambiamenti: due pasti; il latte di mandorle e di soia non li sopporto più molto; basta cioccolata e biscotti fatti in casa.
Integratori: integratore alcalinizzante, lattobacilli (6 miliardi al giorno). Se non funzionano, male non fanno. Per sicurezza li uso.

Viva il Ramadan ^_^

Medha
Messaggi: 55
Iscritto il: 03/03/2016, 19:49

Re: Diario di Medha: problemi con la digestione in transizione

Messaggio da Medha » 13/09/2016, 20:41

Rieccomi!!!

Non ho scritto per un po' apposta! Non ho tentato di controllare la dieta. Sono stata in vacanza un mese e non mi sono data alle tentazioni culinarie. Gli unici strappi i biscotti e la cioccolata, ma son contentissima perché per il resto agguantavo solo frutta e verdura. E' capitato varie volte legumi, talvolta miglio/riso, una volta cozze, due volte pizza (circostanze sociali).

Ora, tornata alla normalità del lavoro, le persone rimangono un po' impressionate perché mangio "molta frutta e verdura". La mia testa subito risponde seriamente: "E cosa vorresti mangiare?" :D "Ah sì, mi son scordata che le persone mangiano anche altro!".

Ricapitolando, ora sto così:
- frutta e verdura da 80% a 100%
- nessuna tentazione per i condimenti e le spezie (capita se mi offrono cibo)
- se mangio anche altro si tratta di riso o legumi
- riesco a fare pausa dalla cioccolata al massimo per due giorni di fila :(
- frutta secca molto rara, mi dà fastidio e la mangio solo per sentirmi piena talvolta

Tuttavia voglio fare dei digiuni perché sto notando dei peggioramenti su un altro livello, di cui a riguardo dovrò fare delle visite specifiche :?

Rispondi