Chiarimento di dubbi sulla transizione

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Rispondi
Lucia
Messaggi: 55
Iscritto il: 31/08/2011, 20:02

Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Lucia » 05/09/2011, 17:59

Ciao a tutti, ho iniziato questo tipo di nutrizione soltanto da una settimana e ho alcuni dubbi:
da circa due mesi (quindi da prima che venissi a conoscenza della dieta senza muco) sto praticando i bagni derivativi dopo aver letto i libri di France Guillain; in abbinamento ai bagni, l'autrice suggerisce una ricetta chiamata Miam-O-Fruit che potrebbe essere consumata a colazione o a pranzo e consiste in mezza banana schiacciata con l'aggiunta di 1 cucchiaio di olio di Lino, 1 di olio di sesamo, 1 di limone appena spremuto, 3 cucchiai di semi oleosi a scelta (mandorle, noci, girasole zucca etc) e pezzetti di almeno 3 tipi di frutta di stagione a scelta.
Mi chiedo: questa ricetta è compatibile con la dieta di transizione? Nel dubbio ho smesso di prepararla perchè non vorrei fare pasticci anche perchè la dieta di transizione non mi è ben chiara e aspetto che mi arrivi Fruttalia per poter ricevere qualche chiarimento in più.
Al momento sto procedendo così: appena sveglia bevo un bicchiere d'acqua con un cucchiaio di Aloe (questa è una cosa che faccio da circa un anno) e una tazza d'infuso d'erbe; a metà mattina ancora un bicchierone d'acqua con il succo di un limone e succo di mela bio senza zucchero.
A pranzo frutta (solitamente uva, pesche e fichi).
Questo però non mi sazia sino a sera e, al pomeriggio sento la necessità di mangiare qualcosa (ancora un frutto).
Alla sera della verdura cotta o un'insalata alle quali aggiungo qualche noce e 2 fette di pane tostato.
Non so...ho l'impressione che sto sbagliando qualcosa anche perchè dalle testimonianze lette sento che soliatmente c'è un aumento dell'energia mentre io non dico di non averne ma verso mezzogiorno mi viene una tale sonnolenza e stanchezza che devo stendermi e fare un riposino anche breve (fortunatamente lavoro di pomeriggio!). Potete aiutarmi? Grazie e scusate se mi sono dilungata un po' troppo. Un abbraccio.
lucia

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Silver » 06/09/2011, 14:24

A me invece veniva parecchio sonno e stanchezza. Oltre che il cibo, ovviamente, c'è da tener conto anche dello stile di vita lavorativo e sociale di ognuno.

Per la transizione puoi provare anche quel miscuglio, ma se ti sarà utile o meno te lo dirà proprio il tuo corpo: sensazioni di rallentamento, gonfiore, intorpidimento, minor lucidità, secchezza in bocca, mal di testa, o altri sintomi ti segnaleranno che non fa per te...

Ricorda che tutti gli oli e anche i semi, comunemente (ed erroneamente) chiamati frutta secca, sono grassi e come tali acidificano il corpo e lo invischiano provocando i disturbi su citati.

Se prenderai quel miscuglio, raccontaci poi la tua esperienza, ok?

Un abbraccio
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Lucia
Messaggi: 55
Iscritto il: 31/08/2011, 20:02

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Lucia » 20/09/2011, 10:58

Grazie Silver, ho deciso di non mischiare troppe cose e di lasciar perdere ciò che stavo facendo prima (integratori e quant'altro, anche perchè, nonostante questi avevo le unghie che si spaccavano per tutta la loro lunghezza e una perdita di capelli notevole. Problemi che piano piano si stanno risolvendo); ho quindi iniziato con la non colazione, verso le 10/11 (se mi trovo a casa) un succo d'uva e a pranzo frutta (fichi in questo periodo). Non mi sembra che ci siano dei problemi particolari se non, come già detto un po' di sonnolenza e un leggero mal di testa e adesso (ma raramente) qualche palpitazione e un po' di capogiri. Ma vi chiedo ancora qualche chiarimento, suddivido in punti:
1) sto leggendo il vostro libro "Ehretismo" (a proposito è uguale a Fruttalia?) che mi sta aiutando moltissimo e, parlando del digiugno, dice che il senso di "buco allo stomaco" viene erroneamente scambiato per fame, adesso non ricordo la pagina ma intanto appena finito lo rileggo da capo. Ecco, il mio problema è proprio questo, verso sera mi viene un terribile languore con nausea e il desiderio fortissimo di cibi grassi (tipo formaggio stagionato) e di carboidrati. quando succede mangio una mela ma mi calma solo per una mezz'ora.
2)Un altro chiarimento riguarda la massa muscolare: ho letto che c'è uno scotto da pagare durante la disintossicazione (pelle avvizzita, scarsa tonicità etc); ora siccome non sono più una giovincellla (anagraficamente parlando vado per i 63 e si ha un bel dire che l'età è quella che ci si sente dentro, la legge di gravità questo non lo sa e continua a fare il suo lavoro: a una certa età tutto tende a pendere) temo quindi di diventare troppo avvizzita e di perdere la già scarsa muscolatura. Detesto le palestre, mi annoiano a morte e quindi, a parte qualche camminata, non faccio alcuna attività fisica. Avete qualche consiglio?
3) Ho intenzione di acquistare uno ionizzatore per l'acqua perchè, da ciò che ho letto, pare che l'acqua alcalina sia molto salutare. Qualcuno di voi ce l'ha e sa dirmi se funziona? Dato il costo elevato vorrei prima dei pareri da chi già lo usa.
Grazie a tutti per l'aiuto e i consigli che saprete darmi. Un abbraccio

franca
Messaggi: 28
Iscritto il: 10/06/2011, 15:02

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da franca » 20/09/2011, 18:07

Ciao Lucia!
Sono una tua coetanea - 62 anni appena compiuti - e sto seguendo il regime di transizione da aprile. Ho perso una decina di chili, passando da 69 a 59 - il tutto molto rapidamente nei primi tre mesi, ora più lentamente. Sono alta 1,65, quindi ero leggermente "rotonda", avevo anzi accettato questo fatto come una necessaria conseguenza della menopausa... Effettivamente perdere peso velocemente non è il massimo; debbo dire che la pelle è più "plissettata" (chissà perché il plissé nella moda piace e nei corpi no ;) ) ma in compenso è liscia come la seta - mi auguro che in parte si ritonifichi nel tempo, ma la cosa va aiutata con un po' di ginnastica... io mi muovo, ballo, passeggio, ma non in modo regolare. Penso che cercherò di fare un po' di nuoto, appena la piscina riapre.
Altri vantaggi: oltre ad essere liscissima :roll: , non ho più odori quando sudo - ho smesso i deodoranti, e questo praticamente da subito.
Altra cosa: mi sta ricrescendo una lieve peluria sulle gambe... e mi sembra che i capelli siano più forti - li ho da sempre molto sottili.
La transizione credo sia utile, perché ci sono tanti passaggi e la disintossicazione provoca disturbetti vari: sonnolenza, leggeri mal di testa, un po' di costipazione... ma anche vantaggi: in altri momenti, grande lucidità mentale, scomparsi tanti doloretti articolari, giornate di grande energia --- come due onde, quella stancante e quella energizzante, che per ora si alternano - mi auguro che poi la fase "energetica" prenda più spazio e stabilità! ANzi, quando debbo lavorare intensamente ho imparato a ridurre la transizione, mangiando per esempio anche una fetta di pane abbrustolito assieme alle verdure - perché non voglio ritrovarmi con la stanchezza o il mal di testa.

Per l'acqua, io ho preso le caraffe ALKALARK: hanno un filtro che dura fino a 2000 litri, e alcalinizzano l'acqua a pH 9. Ne ho prese 2, sono da mezzo litro e una la tengo per quando sono in auto, o vado al mio studio (mi occupo di counseling). Ovviamente non hanno le maggiori prestazioni delle macchine, ma anche il costo è molto minore, 120 euro....
Ho preso anche lo spremitore per la frutta, con cui ho sostituito la centrifuga, debbo dire con grande soddisfazione!
Bene, mi pare che in questo Forum le sessantenni non siano tante... vedo che ci sono tantissimi giovani, ed è bello, ma è anche piacevole confrontarsi con persone della stessa età! Buona giornata, F

Lucia
Messaggi: 55
Iscritto il: 31/08/2011, 20:02

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Lucia » 20/09/2011, 19:15

Grazie Franca, quindi non sono l'unica non più giovanissima; bene, confrontarsi con persone della propria età ti dà un quadro più realistico.
Mi sembra che hai fatto dei bei progressi, 10 chili sono tantissimi. Io purtroppo non ho ancora perso neppure un etto, forse sto sbagliando qualcosa o forse è ancora presto, del resto ho iniziato da neppure un mese e quindi non noto al momento grossi cambiamenti a parte un miglioramento di unghie e capelli.
Mi documenterò in internet sulla caraffa di cui mi parli, certo che se mi dici che funziona sarebbe un bel risparmio visto che un ionizzatore costa dai 1400 ai 2900 euri + IVA.
Come spremitore cosa hai preso? Ne ho visto uno che si chiama Z-star manuale Tribest Juicer e ha un costo abbastanza contenuto (115 euro) ma al momento non è disponibile perciò mi sto arrangiando con un passaverdure.
Per quanto riguarda l'attività fisica ho pensato anch'io di fare un po' di nuoto e domani mattina andrò a sentire se ci sono ancora posti disponibili.
Buona serata e se hai dei consigli te ne sarò grata. Un abbraccio, buona serata.

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Avril » 20/09/2011, 21:04

Approfitto della discussione per chiedere una cosa... Stavo meditando sulla transizione...con una dieta 40% frutta 30% verdura e 30% il resto( magari 10 cereali,10prodotti animali e 10 carne) si è già ad un buon punto? E' meglio diminuire gli alimenti gradualmente oppure eliminarne uno alla volta(che ne so..prima il pane e la pasta...poi la carne etc) ?

franca
Messaggi: 28
Iscritto il: 10/06/2011, 15:02

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da franca » 20/09/2011, 21:33

Ciao Lucia,
lo spremitore che ho preso si chiama SoloStar, costa 300 euro - quindi una fascia diciamo media, quello più costoso si chiama Angel e costa più di 900, quello che dici tu è manuale e io ho preferito averlo elettrico. Mi trovo molto bene! Insomma sono stati due acquisti (caraffette e spremitore) che mi aiutano nel processo...

Per quanto riguarda le domande di Avril, io ho fatto una scelta più definitiva - nel senso che praticamente sono passata a solo frutta e verdura - le verdure crude ma anche cotte - e ogni tanto una fetta di pane integrale - lo faccio io - abbrustolito. Ma devo dire che avevo già prima eliminato praticamente tutto il latte e latticini (a parte il parmigiano, che ho tolto da aprile); la carne e il pesce li prendevo già pochissimo e non mi è costato eliminarli definitivamente. ANche perché una cosa che mi è aumentata è l'olfatto, e sento gli odori - quelli che sono "dietro" al cibo cotto... :( e quindi la voglia mi passa! Insomma dei cibi sono scomparsi quasi naturalmente e ne hanno portato dietro altri (ad esempio eliminare carne e pesce ha di fatto tolto anche il vino!). Ma penso che sia bene ascoltarsi, e procedere ognuno di noi con il nostro passo. Confrontarsi è utile per degli spunti e anche immagino un sostegno quando ci si sente un po' in crisi!
Buona notte!

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Chiarimento di dubbi sulla transizione

Messaggio da Avril » 24/09/2011, 21:35

Ok grazie! :D Allora vedrò di ascoltare il mio corpo.....forse i cibi che farei più fatica ad eliminare sarebbero quelli salati,come pizza e focaccia,patatine fritte e il fritto in genere...per il resto non ho grossissime difficoltà...caffè mai bevuto,alcool niente,non sono dolci-dipendente e nemmeno la pasta mi piace più di tanto....A dire il vero ...anche la verdura non c'è nella mia dieta :oops: ma tanta frutta si! Da qualche parte ho letto che "nella verdura non c'è nulla che non sia contenuto in quantità sufficiente,anche nella frutta"

Un sostegno è sempre utile,non è facile fare una scelta del genere da soli,senza nessuno che ti appoggi...Complimenti a voi che avete intrapreso questo cammino alla vostra età !! ;)

Rispondi