Pagina 1 di 1

Un topic atipico

Inviato: 30/03/2019, 22:29
da Polipol
Un saluto a tutti.
Ho recuperato l'utenza che avevo usato - se non ricordo bene con comunque pochi contributi - più o meno SEI o SETTE anni fa, quando mi appassionai al tema fruttariano, lessi Ehret, il libro Fruttalia, quasi tutta la bibliografia di Shelton. Continuai con Mosseri e anche qualche autore italiano di cui non ricordo il nome al momento.

La mia non è stata una esperienza di successo, in ambito fruttariano o crudista. Dopo più di un anno di tentativi e un dimagrimento allucinante, abbandonai la dieta fruttariana, crudista, persino vegana o vegetariana. Mi sono dovuto adattare: con la frutta stavo indubitabilmente peggio, e interpretavo tutto come detox. Questo aumentava l'ansia, perché ad ogni pancia brontolante, o ad ogni calo di energie, o ad ogni qualsivoglia tipo di fastidio sorgevano le solite perplessità: "forse non ho aspettato che mi venisse veramente fame", "forse non avrei dovuto bere acqua", "forse non ho masticato bene", "forse le mele erano un po' acerbe", "forse le pesche non fanno per me", "forse avrei dovuto mangiare mezzo frutto in meno"... Questi sono pochi esempi... le provai tutte. Questo modo di ragionare aumenta l'ansia e la psicosi per controllare tutto, in più se i risultati non si vedono si precipita in un circolo vizioso...
Ora ho fatto un giro veloce su questo forum e ho notato che questo modo di pensare assolutamente anti-vitale è protagonista nel 90% dei post che leggo. E mi dispiace tantissimo.
Con una dieta onnivora o vegetariana o vegana non sono mai stato perfettamente ma per lo meno ripresi peso ed energia, tornai a giocare a calcio e ad uscire a cena fuori con amici, a bere una birra ogni tanto, a volte due o tre, qualche rara volta molte di più, pazienza, il giorno dopo al massimo ci si sente un po' storti. Ri-iniziai a viaggiare, ho fatto esperienze all'estero e mi sono impegnato per non preoccuparmi troppo di controllare tutto quello che entrava nel mio corpo. Questa per me è stata libertà.

Da tutte le persone che ho conosciuto in questi anni che hanno fatto esperimenti fruttariani, ho tratto alcune informazioni che ho rielaborato. Ciò che dico non so se ha senso ma ho notato che: le persone con una ossatura grande, con tendenza ad ingrassare in una dieta sregolata, reagiscono molto meglio ad una dieta fruttariana delle persone con ossatura piccola, muscolatura nervosa e con tendenza ad essere sottopeso, come me. Inoltre ho notato che le donne reagiscono meglio degli uomini.
La soluzione che accontenta molti è di mangiare frutta a pranzo e a cena amidi, preferibilmente dalle patate o anche dai cereali, in grandi quantità.
Ho conosciuto persone che si alimentano così da decenni e sebbene non conoscano i cosiddetti "malanni di stagione", non hanno una bella cera in volto, la loro pelle non è un granché, e alcuni di loro sono piuttosto nevrotici.

Ma ciò che sto per dirvi ora va ben oltre quanto appena detto, e suppongo che costerà l'eliminazione del topic.
Avete presente tutte le "promesse" delle diete iper-salutiste, come quella fruttariana? Pelle più bella, pancia piatta, energie straripanti, maggiore efficienza, migliore gestione della fame, reversione di moltissime patologie tra cui anche autoimmuni... Tutte quelle promesse che chi NON raggiunge facendo una dieta fruttariana pensa di essere in detox? (C'è gente che dice di essere in detox anche dopo aver fatto un digiuno di due settimane e un anno a sola frutta. E se ha la dermatite o le coliche di notte pensa "sarà colpa del kinder bueno mangiato otto anni fa"... Non siete in detox, vi state annientando!! E magari dopo dieci anni di frutta avrete la pelle di un settantenne e tantissimi altri problemi).
....
....
Io non credo che scriverò ancora qui sopra, ma sappiate che non mi viene in tasca niente a scrivere questo topic.
Mi è venuto spontaneo farlo perché sono capitato sul forum dopo tanti anni e ho trovato tanto, tantissimo disagio, lo stesso disagio che ho vissuto io per anni, di cui molti utenti non sono minimamente consapevoli e continuano ad accanirsi.
Un caro saluto,
P.

Re: Un topic atipico

Inviato: 31/03/2019, 23:10
da Luca
Ciao Polipol ben tornato anche se solo per questo post.
Non so se leggerai questa mia risposta, comunque il post lo lascio .. ci sono molte cose importanti che dici e concordo.
Ho tolto solo un pezzo in cui consigli una dieta che non collima con la nostra visione...e con il regolamento del forum.

Però sai a cosa mi riferisco, e sperando possa esserti utile, ti posto qui attraverso un articolo riassuntivo la mia idea sul perchè arrivate a pensare che la dieta naturale sia sbagliata, solo perchè avete fatto dei passi fuori gradiente e/o altri passi sbagliati, cadendo da un tranello all'altro.

Ecco il link:
Fruttarismo integrale ed errori principali di aspiranti fruttariani, ed ex fruttariani.

Si fanno molti errori, normalissimi all'inizio, non sei l'unico (e anche io all'inizio)... ma sono stati fatti, solo perchè motivati da molto entusiasmo, con un poco di analisi e studio del percorso, si può intraprendere un bel percorso di salute


Immagine