Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
timburton
Messaggi: 100
Iscritto il: 14/05/2012, 19:19

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da timburton » 31/07/2012, 21:14

sono 2 mesi e mezzo oggi che sono sulla strada del crudismo/fruttariano. Ora sono più che altro vegano (anche se le definizioni le detesto: ghettizzano), tanto per capirci.

In questi due mesi sono successe così tante cose:
sono dimagrito una dozzina di chili
mangio più frutta in un giorno di quanta non ne mangiassi in una settimana
idem per la verdura
sono più attento alla salute, la mia e di chi mi sta attorno
ho scoperto piatti vegani speciali spesso inventati e sempre cucinati ad arte dalla mia mogliettina
ho discusso molto di cibo, spesso lasciando perdere quando mi sentivo un estremista, un esteta dell'alimentazione
ho fatto eliminare il latte a casa dei miei (la carne è impossibile: la producono e la auto-consumanto)
ho raccolto frutta con le mani e piegato la schiena in un orto del vicino per raccogliere fagiolini
mi sono iscritto in tanti gruppi su facebook di fruttariani e vegani
ho preso dozzine di libri sull'alimentazione
bevuto acqua e limone, acqua e argilla a digiuno, per depurarmi
mi sono disintossicato (o almeno mi pare di essere sulla strada della disintossicazione)
scambiato mail con silvio sciurba, luca speranza e altri nuovi amici. ognuno mi ha dato così tanto, grazie di cuore
ho discusso con mia moglie su ogni cosa che ho letto. mi ha seguito e compreso nelle mie scelte, tenendo sempre la sua posizione critica ma costruttiva
mi è sembrato un percorso speciale, di vita, di etica, di coerenza.
ho scoperto che sento di più il gusto delle cose, e della vita.
mi sveglio sempre più energico.
son cose belle.
Ultima modifica di timburton il 04/08/2012, 18:25, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da Silver » 01/08/2012, 10:29

Grazie Matteo per la bellissima testimonianza.
E tutto in soli 2 mesi e mezzo.

Chapeau!
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da Silver » 01/08/2012, 10:32

timburton ha scritto:(anche se le definizioni le detesto: ghettizzano), tanto per capirci.
Invece di dire che sei vegano/fruttaliano, semplicemente inizia a dire che ti alimenti in modo vegano o fruttaliano o "nel modo più naturale e vivo possibile".
Tu non "sei", ma "fai".
Se non ti piacciono le etichette, non mettertele addosso.
;)

P.S.: Hai una foto del prima e dopo?
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

timburton
Messaggi: 100
Iscritto il: 14/05/2012, 19:19

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da timburton » 01/08/2012, 12:55

Grazie a te, Silvio.

Ottimo suggerimento per evitare le etichette. Mi è utile :)

Foto? si credo di averne... :)

timburton
Messaggi: 100
Iscritto il: 14/05/2012, 19:19

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da timburton » 04/10/2012, 19:56

Eccomi :)

Sono sempre in transizione, da maggio, pensando di rimanerci parecchio, in questa dieta tendenzialmente vegetariano/vegano crudista.

C'è un unico problema: sono diventato un pò magro, un pò troppo dice la mia mogliettina. Mi viene in mente il capitolo di fruttalia in cui si era manifestato lo stesso problema sociale. Che dovrei fare per riprendere qualche chilo? :) Fare qualche strappo alla regola? mangiare di più? voi non avete lo stessa problematica? :)

Io mangio regolare e ho eliminato carne/uova/formaggi... mi sembra quasi scontato che a eliminare questi alimenti si perda tutto il grasso in eccesso, solo forse si rimane un pò troppo asciutti per la società... che dite?

timburton
Messaggi: 100
Iscritto il: 14/05/2012, 19:19

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da timburton » 05/11/2012, 21:34

E così arriva l'inverno, o meglio, l'autunno.
E sparisce la frutta dalla tavola, buona parte, inizia la voglia di piatti caldi e la richiesta di mangiare cose fredde diminuisce.
Ieri ho mangiato come antipasto, arance (dal sud africa) e banane (dalla columbia) e il km zero per questi frutti è lontano.
In più devo prendermi qualche chilo per essere più presentabile, i dodici chili persi sono fin troppi. L'esperienza mi ha aperto nuove porte, nuove prospettive. Ogni tanto anche qualche pizza, ci scappa, e qualche pezzo di formaggio. Una volta alla settimana. Il livello energetico è alto ed è come se volessi provare l'ebbrezza della via di mezzo, pur avendo eliminato la carne come presa di posizione più radicale. Poi, quando sono ospite per non creare troppi imbarazzi, mangio quel che c'è.
In pratica, mangio consapevolmente. Nel mentre mi rileggerò fruttalia e qualche libro di valdo vaccaro per tenere fresca la mente :)

louisius76
Messaggi: 13
Iscritto il: 09/12/2012, 22:42

Re: Diario di Matteo, Fruttalia e la mia esperienza iniziale

Messaggio da louisius76 » 09/12/2012, 23:02

Complimento Matteo, anche io presto vorrò inserire la mia storia 'fruttariana'... :)

Rispondi