Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Tutto ciò che riguardo la salute e il benessere attraverso nutrizione, movimento e rimedi semplici e naturali
La "La verità è sempre semplice !" Cerchiamo assieme sulle soluzioni più efficaci e naturali per un benessere e salute con buonsenso e semplicità. (BS2)
netwoork
Messaggi: 103
Iscritto il: 28/09/2016, 11:01

Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da netwoork » 07/02/2017, 17:02

Mi sono imbattuto in un video x caso che faceva vedere
dei calcoli verdi usciti della defecazione che si dice venissero
dal fegato o su di li.
ho cercato di approfondire la cosa ma il dubbio resta
sempre.
quei calcoli esistono veramente dentro di noi, oppure
sono il risultato ( bufala) di quello che si ingerisce x farli
espellere a detta di chi lo dice?
succo di pompelmo rosa
olio extra
sali epson


vorrei che mi spiegaste x bene .

vorrei sapere se anche se li avessi dentro
procurati da 30 anni di cibo errato
in 3-4anni di alimentazione vegetariana-vegana
al 80%crudista si eliminano da soli
oppure x depurarsi il fegato è l'unica soluzione?

perche se col tempo l'alimentazione corretta o quasi
li fa sciogliere o eliminare da soli, nn mi pongo nemmeno
il problema. tanto tutto ha un suo tempo.

sono curioso di fare una ecografia e vedere se ci sono
veramente e poi magari farne una dopo il trattamento.
ma se vado dal medico che mi ridera dietro di sicuro
visto che nn approva x niente il veganismo anzi
insiste che mangi carme anche se sto meglio di prima...
dunque devo sapere gia cosa farmi prescrivere.
ecografia fegato? cistifella?

grazie

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 07/02/2017, 20:50

Ciao netwoork, quello che viene eliminato con la depurazione di fegato-cistifellea fatta con l‘assunzione di determinati liquidi, sali, seguendo un certo protocollo (Moritz- Clark i più conosciuti), sono solo i GLOBULI di GRASSO (OLIO) appena bevuto che precipita grazie all’azione di sostanze acide (limone, pompelmo) assunte proprio per effettuare il lavaggio.
L'Igiene Naturale insegna che per pulire il fegato e disintossicarsi bastano il digiuno e/o la dieta fruttariana.

Vedi i libri del Dr. H. M. Shelton:
1) “Il digiuno può salvarvi la vita” - Capitolo 34 - I Calcoli Biliari - p. 160-161-162

2) “Il digiuno per rinnovare la vita” a p. 320.


GIOVANNI DISTEFANO, un mio caro amico, nel 2015 era stato ricoverato all'ospedale per un dolorosissima COLICA EPATICA e i medici gli avevano detto che aveva la cistifellea piena di CALCOLI da operare d'urgenza. Giovanni ha rifiutato l'operazione, è tornato a casa e ha iniziato a mangiare solo frutta e qualche rara verdura cruda. Inizialmente non poteva assolutamente condire l'insalata neanche con l'olio extravergine di oliva spremuto a freddo biologico, altrimenti si manifestava immediatamente la colica epatica. Dopo 4 mesi di dieta fruttariana, i calcoli sono diventati micro-calcoli e DOPO 6 MESI sono COMPLETAMENTE SCOMPARSI.

Il corpo è in grado di depurare il fegato e la cistifellea senza lavaggio epatico, clisteri, idrocolonterapia e altre pratiche innaturali.

netwoork
Messaggi: 103
Iscritto il: 28/09/2016, 11:01

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da netwoork » 07/02/2017, 21:07

grazie 1000 è la risposta che sospettavo e che volevo sentire.
dunque è una bufala.
detto da te mi fido gia visto che segui vaccaro e company
ma una parola scentifica provata te la avevi trovata a parte la esperienza del
tuo amico?
sarebbe solo una ulteriore certezza.

la mia alimentazione è di soli estratti solo al mattino e frutta fino alle 16.00
poi ceno cotto ma vegano e sempre preceduto da abbondante verdura cruda.
oli al max mezzo cucchiaio quando mangio pseudo cereali o pasta e riso.
altri grassi miei sono cooco grattuggiato e semi oleosi.
unica eccezzione sono 2 uova alla couque 2 volte al mese.
unico sgarro.


pensi che posso stare tranquillo?
come capisco se ho dei calcoli?
devo x forza fare una ecografia o c'è qualche sintomo?
poi se ci sono e stanno li e mi alimento come descritto
si eliminano col molto tempo opppure restano li?

grazie scusa le troppe domande
ma sono un po in ansia

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 07/02/2017, 21:40

Ciao a tutti,

scusate se mi permetto di intromettermi, ma vorrei anche io avere un consiglio dal signor stefano, che sembra ne sappia molto, io invece sono ai primi passi, vorrei sapere se il digiuno è fondamentale oppure una dieta fruttariana possa essere sufficiente per superare qualsiasi problema fisico e mantenere la salute.

Chiedo questo perchè ogni tanto leggo che i digiuni servono perchè in un corpo intossicato la frutta crea solo più danni, mentre da altre parti leggo che il digiuno non è essenziale, e che con la dieta fruttariana si ottengono gli stessi medesimi risultati, solo in più tempo, ecco vorrei che qualcuno mi chiarisse questo concetto.

Ringrazio Stefano o chiunque vorrà rispondermi.

Luca

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 07/02/2017, 21:52

Sperando di non pretendere troppo, vorrei anche avere un'opinione dal sig. Stefano o comunque qualcuno che può saperne di più di me sul come intraprendere una dieta di transizione da quella vegetariana cottista a quella puramente fruttariana crudista, con indicati solo in via teorica i tempi di ciascun passaggio, so che ognuno è individuale, ma più o meno mi piacerebbe avere una via da seguire, almeno per essere sicuro di non farmi del male, anche e soprattutto mi piacerebbe avere consigli sul come evitare la grande fame che a me personalmente assedia di continuo, al punto da non saziarmi con più di un chilo di patate e più di 250 gr di cereali integrali... se avessi qualche buon consiglio per superare queste fatiche sarebbe magnifico! Aggiungo che sono stato anche a sole banane (ben 15) al giorno per un bel po' di tempo, ma a parte non saziarmi nemmeno queste, dopo un po' hanno iniziato a stufarmi facendomi cadere nel cotto... senza comunque risolvere la mia perenne fame.

Chiedo scusa se per caso ho sbagliato ad intromettermi, ho provato a scrivere qui sperando che il sig. Stefano possa leggere e rispondermi, se lo vorrà.

Grazie a tutti per la disponibilità!

Luca

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 1:25

PS: Se possibile vorrei anche che qualcuno mi chiarisse la questione dell'avere un intestino pulito prima di effettuare un digiuno, vorrei capire se è fondamentale ciò oppure se anche avendo un intestino un pochino costipato, ma non esageratamente, si potesse intraprendere senza alcun danno, perchè anche qui leggo da una parte che pulire l'intestino prima del digiuno è fondamentale perchè altrimenti le feci, venendo sciolte grazie all'effetto dell'acqua e volendo anche del limone verrebbero rimesse in circolo e che senza un cibo solido non potrebbero essere espulse e quindi verrebbero riassorbite, mentre dall'altra parte che non è necessario visto che il corpo non è stupido e non si auto-danneggia con le proprie feci, riassorbendole e rimandandole i circolo, ma che le tiene lì dove stanno fin che non gli viene data la possibilità di espellerle.

E se non ricordo male nel libro di Ehret lessi che sconsigliava un dieta di sole arance perchè alla lunga scioglierebbero il muco che però non petrebbe essere espulso dall'intestino per mancanza di cibo solido, però mi sembra strano che il corpo, intelligente com'è, sia così "stupido" da "nutrirsi" delle sue stesse scorie, almeno nella mia ignoranza la penso così.

Devo dire che sono molto confuso, ringrazio chiunque voglia chiarirmi questi dubbi.

Luca

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 1:28

Eccomi network. Una risposta scientifica l'avevo già trovata nei libri del dottor H. M. Shelton (il padre dell'Igiene Naturale moderna) e si intuisce nei libri di Ehret, ma non puoi certo trovarla nelle scartoffie della medicina ufficiale, visto che per i calcoli alla cistifellea i medici consigliano solo l'intervento chirurgico.

Mi hai chiesto se puoi stare tranquillo con la tua alimentazione.
Io credo che non stai mangiando male, ma come sai bene anche tu, finché si mangiano degli alimenti inadatti alla nostra specie, qualche malanno può manifestarsi. Albert Mosseri scrive che da giovane aveva dei calcoli alla cistifellea, e secondo lui si erano formati a causa del pane che mangiava. Sinceramente non so se il pane causi veramente calcoli alla cistifellea.

Come si capisce se si ha dei calcoli alla cistifellea?
Il mio amico Giovanni Distefano l'ha capito dalle coliche epatiche. Ma dal momento in cui i suoi calcoli erano diventati micro calcoli (ma già da prima), le coliche epatiche non si erano più manifestate. Questo fa capire, che se hai dei calcoli, essi non danno sintomi evidenti finché non raggiungono una certa dimensione.
netwoork ha scritto:poi se ci sono e stanno li e mi alimento come descritto
si eliminano col molto tempo opppure restano li?

Questo non te lo so dire. Il corpo può eliminare i calcoli se si elimina la causa dei calcoli, ma se ha ragione Albert Mosseri, ovvero se il pane e/o i cereali in generale, sono una delle possibili cause dei calcoli alla cistifellea, è chiaro che con la tua alimentazione non possono scomparire.

Per quanto riguarda la tua ansia, direi che fa più male l'ansia del pane o di tutti gli alimenti che causano calcoli. Quindi non vale la pena di fasciarsi la testa prima di rompersela, visto poi che sei già sulla buona strada.
netwoork ha scritto:la mia alimentazione è di soli estratti solo al mattino e frutta fino alle 16.00
Gli estratti sono alimenti, e tutti gli alimenti dovrebbero entrare nel corpo solo quando il corpo li richiede, quando il corpo ha veramente bisogno di cibo, ovvero quando si ha veramente fame (Prima regola di ogni vero sistema naturale di nutrizione). Quindi cerca di capire se al mattino appena alzato hai veramente fame prima di bere i tuoi estratti. La seconda regola da ricordare è: smettere di mangiare quando si è sazi.

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 1:47

Caio Luca92
luca92 ha scritto:come intraprendere una dieta di transizione da quella vegetariana cottista a quella puramente fruttariana crudista,
Il mio amico Giovanni Distefano, da onnivoro di 104 kg è passato all'alimentazione fruttariana senza nessuna dieta di transizione e i risultati che ha avuto non sono stati certo dei danni al suo organismo. Il dottor H. M. Shelton diceva che la cosa migliore da fare è eliminare immediatamente tutti gli alimenti inadatti alla nostra specie, senza diete di transizione.
luca92 ha scritto:con indicati solo in via teorica i tempi di ciascun passaggio, so che ognuno è individuale, ma più o meno mi piacerebbe avere una via da seguire, almeno per essere sicuro di non farmi del male,
Se decidi di intraprendere una dieta di transizione, devi seguire i tuoi tempi, la tua via. Ci si fa del male con il cibo, quando non si rispetta la vera fame e il senso di sazietà, quando si mangia per un bisogno psicologico di cibo, ma non perché si passa direttamente dalla dieta onnivora, o vegetariana, a quella fruttariana.
luca92 ha scritto: soprattutto mi piacerebbe avere consigli sul come evitare la grande fame che a me personalmente assedia di continuo, al punto da non saziarmi con più di un chilo di patate e più di 250 gr di cereali integrali... se avessi qualche buon consiglio per superare queste fatiche sarebbe magnifico! Aggiungo che sono stato anche a sole banane (ben 15) al giorno per un bel po' di tempo, ma a parte non saziarmi nemmeno queste, dopo un po' hanno iniziato a stufarmi facendomi cadere nel cotto... senza comunque risolvere la mia perenne fame
Questo mi fa capire che non sai riconoscere e seguire la vera fame e il senso di sazietà. Se vuoi sapere quando e quanto mangiare, devi sperimentare. Non c'è altro modo.

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 2:32

Ciao Luca92, rieccomi.
luca92 ha scritto:PS: Se possibile vorrei anche che qualcuno mi chiarisse la questione dell'avere un intestino pulito prima di effettuare un digiuno, vorrei capire se è fondamentale ciò oppure se anche avendo un intestino un pochino costipato, ma non esageratamente, si potesse intraprendere senza alcun danno, perchè anche qui leggo da una parte che pulire l'intestino prima del digiuno è fondamentale perchè altrimenti le feci, venendo sciolte grazie all'effetto dell'acqua e volendo anche del limone verrebbero rimesse in circolo e che senza un cibo solido non potrebbero essere espulse e quindi verrebbero riassorbite, mentre dall'altra parte che non è necessario visto che il corpo non è stupido e non si auto-danneggia con le proprie feci, riassorbendole e rimandandole i circolo, ma che le tiene lì dove stanno fin che non gli viene data la possibilità di espellerle.

E se non ricordo male nel libro di Ehret lessi che sconsigliava un dieta di sole arance perchè alla lunga scioglierebbero il muco che però non petrebbe essere espulso dall'intestino per mancanza di cibo solido, però mi sembra strano che il corpo, intelligente com'è, sia così "stupido" da "nutrirsi" delle sue stesse scorie, almeno nella mia ignoranza la penso così.

Devo dire che sono molto confuso, ringrazio chiunque voglia chiarirmi questi dubbi.

Luca
Io penso che sarebbe meglio che tu sistemassi il tuo intestino con la dieta, senza clisteri e lassativi, prima di intraprendere un digiuno, anche se le feci non vengono assorbite dal colon. Tutti gli igienisti consigliano una dieta di solo frutta o frutta e verdure, almeno una o due settimane prima di un digiuno.

Il dottor H. M. Shelton, non consigliava l'uso del clistere prima di intraprendere un digiuno, e scrive:

L' INTESTINO TENUE è costruito per digerire ed assorbire gli alimenti. IL COLON è costruito per immagazzinare ed evacuare le materie fecali. L' ACQUA è assorbita soprattutto sembra nel CIECO (acqua ed elettroliti – Dizionario di Medicina 2010). Le TOSSINE, così come i NUTRIENTI, vengono ASSORBITI nell’INTESTINO TENUE, soprattutto nel DIGIUNO e nell’ILEO.

E' una vecchia idea erronea in medicina, di confondere l'escrezione e l'eliminazione con l'evacuazione e lo svuotamento.
L' URINA IMMAGAZZINATA NELLA VESCICA è stata già eliminata, i reni l'hanno già rimossa dal sangue; E' USCITA DAL CORPO; deve essere solo scaricata.
LA MATERIA CHE SI TROVA NEL COLON, che sia composta da residui di cibo o da materie di scarto secrete dalle pareti del colon, E' FUORI DAL CORPO; deve essere solo evacuata, non eliminata.
E quando gli intestini sono costretti ad evacuare, la vescica a svuotarsi, la pelle ad agire, ecc., si pensa di aver aiutato l'eliminazione.
Però, non è affatto così. Si è fatto solamente scaricare ciò che è stato già eliminato.

La membrana del colon è una struttura di escrezione.
"I LAVATORI " pensano, che faccia dei TRUCCHI HINDI e che passi i materiali nei due sensi allo stesso tempo.

LE PARETI DEL COLON ASSORBONO LA MATERIA DAL SANGUE.
Formano una STRADA A SENSO UNICO e NON permettono che LE SOSTANZE TOSSICHE SIANO ASSORBITE.

IL PERICOLO DI ASSORBIRE TOSSINE DAL COLON, non è più grande di quello di assorbire tossine dalla vescica.
L' urina nella vescica è sotto forma di liquido, mentre le feci nel colon sono sotto forma di solido.
Come si può credere di assorbire delle feci e non dell'urina, ecco un problema che non posso risolvere.
Ma lo risolvo, negando, che l'assorbimento possa avere luogo nel colon.
Il colon è stato costruito o è adattato per immagazzinare gli alimenti non digeriti e le parti indigeste degli alimenti. Simile alla vescica che è tappezzata di una mucosa che non assorbe il liquido che essa contiene.

IL COLON E' UN SERBATOIO.
Fisiologicamente, il colon funziona come un serbatoio per gli alimenti non digeriti ed i materiali indigesti inglobati negli alimenti che gli vengono portati dall'intestino tenue.
Poiché questi sono sotto una forma più o meno liquida, l'ACQUA è ASSORBITA, SOPRATTUTTO sembra, nel CIECO. (acqua ed elettroliti – Dizionario di Medicina 2010). 
Le TOSSINE, così come i NUTRIENTI, vengono ASSORBITI nell’INTESTINO TENUE, soprattutto nel digiuno e nell’ileo. 
La sua funzione è di ricevere e di trattenere per un certo tempo le parti non digerite degli alimenti, che gli giungono dall' intestino tenue, poi di farle passare verso il retto da dove sono espulse dopo più o meno tempo.
Il colon è specializzato per questo genere di lavoro, come lo stomaco e il cuore sono specializzati per il loro lavoro.

LA VESCICA, è un ALTRO SERBATOIO di deposito, specializzato per il suo lavoro.
IL COLON, in quanto organo specializzato nel suo lavoro di serbatoio, E' PREVENUTO contro i mali di cui i venditori di rimedi contro la stipsi ed i prestigiatori dei lavaggi del colon ci minacciano.

SE IL COLON NON FOSSE COSTRUITO PER RESISTERE ALL' ASSORBIMENTO ED AL RIASSORBIMENTO DI MATERIALI TOSSICi, si avrebbe un AVVELENAMENTO COSTANTE proveniente dal colon e NESSUNO SAREBBE IN BUONA SALUTE.

LE SECREZIONI DELLA MUCOSA DEL COLON, IMPEDISCONO ALLE FECI DI APPICCICARSI ALLE PARETI.

SE LE MATERIE SI APPICCICASSERO ALLE PARETI DEL COLON E SI INDURISSERO, formando una struttura come una PIPA nel colon, CIO' IMPEDIREBBE ai muscoli del colon di applicare una pressione sulle feci, così che non sarebbero spinte verso il retto per essere espulse.
Se i muscoli non si contraessero mai su questa PIPA DURA, ciò provocherebbe delle COLICHE VIOLENTE, ma NON EVACUAZIONI DI FECI.

Sempre Il dottor Shelton scrive:
UN MEDICO d'accordo con la mia posizione sui clisteri e le irrigazioni del colon, mi scrisse, che aveva letto un libro di un certo Walker.
"Questo libro, - mi disse - è pieno di disegni e di diagrammi di colon ricoperti di materie compatte.
Questo AUTORE ha dell'IMMAGINAZIONE.
Ora, NON HO MAI VISTO, IN SALA OPERATORIA O AI RAGGI X, TALI DEPOSITI.
LA MUCOSA DEL COLON E' SEMPRE PULITA.
Anche nel caso di stipsi grave, l' ACQUA è ESTRATTA DALLE FECI, che si contraggono e diventano CIOTTOLOSE nella parte inferiore del colon (il retto), ma che NON SI APPICCICANO MAI, COME IL GESSO, ALLE PARETI DEL COLON, come questo autore descrive."

L' IGIENE NATURALE, ESCLUDE qualsiasi LASSATIVO per pulire l' intestino.
Il CLISTERE viene usato solo nelle EMERGENZE, in CASI RARI.

Il Dr. SHELTON ammetteva il CLISTERE solo nelle seguenti ECCEZIONI:
- in caso di occlusione intestinale,
- in caso di emorroidi,
- nei casi rari, dopo un digiuno, dove le materie sono diventate troppo dure e secche, e passano con difficoltà, talvolta con dolore e sanguinamento,
- nel caso occasionale, di chi vive fissandosi sul suo colon, e preoccupandosi nell'assenza di un'evacuazione, perché questo fa più male di un clistere.

L'Igiene Naturale, non attribuisce virtù terapeutiche o potere d'azione agli alimenti. Quindi non è vero che il LIMONE o le ARANCE sciolgono il muco.

La DIETA di ARANCE, o di un altro qualsiasi frutto acquoso, è utile per favorire la disintossicazione del corpo perché si avvicina al DIGIUNO.

Non è affatto vero che la dieta di arance non stimola adeguatamente il transito intestinale, quindi non è vero che a tale scopo serve il cibo solido.

netwoork
Messaggi: 103
Iscritto il: 28/09/2016, 11:01

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da netwoork » 08/02/2017, 9:13

complimenti. sei una persona molto informata.

il dubbio di avere i calcoli deriva dalla mia pessima
alimentazione che ho avuto fino a quando non sono
andato via di casa ( a 21 anni) e poi mala alimentazione
dai 28-32 anni , periodo dopo il quale un po alla volta
ho eliminato carne , poi latticini e ultimo pesce.
uno sgarro al pesce in piccole dosi 1 volta al mese c'é,
e le uova 4-6 alla couque nel arco di 1 mese ci sono.
non penso creino grossi scompigli questi sgarri.

da chiarire:

x pessima alimentazione intendo ogni giorno bistecca
e patate fritte , fritte su olio esausto riutilizzato all'infinito.
ricordo che sulle patate trovavo sempre delle crosticine nere
e solo ora capisco che erano incrostazioni della pentola di
olio vecchio che si staccavano.... non immaginate quante
parole ho detto ai miei genitori x questo. le verdure non me
le hanno mai date. andavo da pesce pasta carne e fritture.

x mala alimentazione invece intendo nella norma della
gente comune cioe spesa al supemercato di roba confezionata
affettati, cotolette, biscotti, dolci ecc ecc. anche li verdure
pochissime.

pensi che abbia problemi? in generale? da giovane ho sempre
avuto acne sulla schiena da paura. roba enorme. ma capito
il motivo al epoca. solo ora capisco.

ho sofferto di emorroidi gia dai 16 anni. a 20 operato secondo
metodo longo. risultato. dopo 2 anni punto e a capo. 1 anno fa
dopo visti i benefici del cambio di alimentazione ho deciso
di rioperarmi con una tecnica meno invasiva x risolvere un
prolasso che con il tempo si era formato. metodo thd.
risultato ok ma dopo 15gg é saltato un punto proprio sulla
vena del prolasso e ora lo ho ancora in maniera piu piccola.
nella sua forma piu gonfia é grande come una nocciola.
rietra manualmente e nn da fastidio quando di ingrossa.
stando a sola frutta x gg si sgonfia e nn si vede piu .
anche mangiando come faccio abitualmente nn da problemi.

quando mi alimentavo in mal modo andavo di corpo sempre
liquido tipo yogurt. x fortuna xche da proprio li è partita la
mia ricerca di risoluzione e sono riuscito a capire che era
solo un alimentazione errata. dopo mesi di cambio alimentazione
anche standova solo verdure o frutta faccio solido.
immagino dipenda dal fatto che i villi erano cosi intasati
da nn assorbire piu nulla. e il cibo passava e basta.
infatti ad oggi con una dieta di circa tanto x avere un idea
di 2500 kcal di frutta e verdura sono piu attivo di all 'epoca.
anche dormendo 5-6 ore e facendo 10 minuti di corsa al
risveglio.

ora a dire il vero ho un po di problemi ad evacuare piu
spesso xche sono un po intasato dei giorni e mi trovo
con una pancia gonfia. forse é il cotto che mangio alla sera.
ma facendo da mangiare x 4 in famiglia non ho alternative
x ora. i bimbi hanno 4 e 7 anni e mi accontento di tenerli
quasi vegani x ora.

ho provato 2 sett. fa a fare un lunedi di sola acqua.
pensavo di non farcela infatti al lavoro ho portato
cibo comunque ed invece nn ho sentito ne fame ne
stanchezza. ho bevuto solo 3 lt sparsi nel giorno.
la notte alle 03.00 pero mi sveglio con senso di vomito
sbiancato . cerco di vomitare ma nn ho niente ad un certo
punto ho urgenza di evacuare. dopo passato tutto.
ho preso paura. normale?
secondo te vale la pena che lo ripeta 1 volta al mese il digiuno?
di un gg solo che benefici mi porta?

comunque se dovessi mangiare solo alla vera fame non
riuscirei a colmare il mio fabbisogno infatti il gg dopo il
digiuno ero abbastanza fiacco.

ti faccio un esempio pressapoco di cosa mangio in settimana
dimmi cosa ne pensi e secondo te dove posso migliorare.
tieni conto che mi alimento cosi da quest'estate circa.

6.00 limone e acqua calda
6.30 500ml estratto arancece mela
o mela e ananas o ananas e kiwi
8.00 1 pompelmo estratto in succo
9.30-10.00 estratto di 3 kiwi 1 mela
o 2 arance e 1 mela
o mezzo ananas
avevo inserito 150-200g di avena cocco
grattuggiato uvetta crusca di farro korn
di mais x variare e aumentare di peso
ma dopo ho ricominciato a puzzare sotto
le ascelle e ho rinunciato. erano mesi che
non puzzavo. forse lo zucchero nei cereali.
te cosa consigli x aumentare di peso?
50g di solo cocco
oppure 30g noci e nocciole e una carota
alternando 1gg cocco 1gg noci?
oppure 500g patate al vapore?
poi a 12.00
4-5banane 2 mele 100g sedano verde
e alterno a gg
140-150g di
datteri o fichi secchi o albicocche secche o uvetta bio.
16.00 2 arance 1 mela
o 3 kiwi e arancia
o 1 mela e 100g di prugne secche.

poi la sera sempre abbondante tarrina di verdure crude
senza condimento e poi
polenta e lenticchie
o pseudo cereali o riso integrale e legumi
passato di verdure cotto pochissimo
o 2 uova alla couque e 1kg di patate al vapore
riso e zuccha 1kg anche
o pizza senza mozzarella e verdure grigliate.

ecco che ne pensi?
da 71-72 kg di alimentazione mala
sono passato ai 67-68 di ora, costanti
kg piu kg meno dipende.


vorrei un consiglio su un libro da potermi informare
il piu possibile sugli argomenti trattati ( come funziona
il corpo e di alimentazione) in un unico libro in modo
esaudiente (non meticoloso) senza dover leggere
libri libri e libri. purtroppo nn avrei tempo.
un buon compromesso x informarsi bene senza fare
il precisino x capirci.

grazie ancora
sei in gamba

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 17:09

stefanotorcellan ha scritto:Caio Luca92
luca92 ha scritto:come intraprendere una dieta di transizione da quella vegetariana cottista a quella puramente fruttariana crudista,
Il mio amico Giovanni Distefano, da onnivoro di 104 kg è passato all'alimentazione fruttariana senza nessuna dieta di transizione e i risultati che ha avuto non sono stati certo dei danni al suo organismo. Il dottor H. M. Shelton diceva che la cosa migliore da fare è eliminare immediatamente tutti gli alimenti inadatti alla nostra specie, senza diete di transizione.
luca92 ha scritto:con indicati solo in via teorica i tempi di ciascun passaggio, so che ognuno è individuale, ma più o meno mi piacerebbe avere una via da seguire, almeno per essere sicuro di non farmi del male,
Se decidi di intraprendere una dieta di transizione, devi seguire i tuoi tempi, la tua via. Ci si fa del male con il cibo, quando non si rispetta la vera fame e il senso di sazietà, quando si mangia per un bisogno psicologico di cibo, ma non perché si passa direttamente dalla dieta onnivora, o vegetariana, a quella fruttariana.
luca92 ha scritto: soprattutto mi piacerebbe avere consigli sul come evitare la grande fame che a me personalmente assedia di continuo, al punto da non saziarmi con più di un chilo di patate e più di 250 gr di cereali integrali... se avessi qualche buon consiglio per superare queste fatiche sarebbe magnifico! Aggiungo che sono stato anche a sole banane (ben 15) al giorno per un bel po' di tempo, ma a parte non saziarmi nemmeno queste, dopo un po' hanno iniziato a stufarmi facendomi cadere nel cotto... senza comunque risolvere la mia perenne fame
Questo mi fa capire che non sai riconoscere e seguire la vera fame e il senso di sazietà. Se vuoi sapere quando e quanto mangiare, devi sperimentare. Non c'è altro modo.

Ciao Stefano,

grazie mille per la risposta, che bello scoprire che non si rischiano danni passando direttamente ad una dieta fruttariana senza transizione, Ehret dice l'esatto contrario di Shelton allora, visto che per lui la transizione dovrebbe durare anche anni e che senza si rischiano seri problemi, spero che Shelton sia nel giusto e che Ehret si sbagli a questo punto.

E' vero, ci si fa del male con il cibo quando non si rispetta la vera fame, è questo scoglio che devo superare.

Infatti ho deciso di sperimentare nel fare una settimana a sola verdura cotta, perchè ho come l'impressione che sia la frutta e in genere il crudo a mettermi fame e non farmi più controllare con la quantità di cibo che ingerisco, vedrò se ho ragione, inizio domani, oggi faccio digiuno a sola acqua e limone, segnerò tutto nel mio diario.

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 17:42

stefanotorcellan ha scritto:Ciao Luca92, rieccomi.
luca92 ha scritto:PS: Se possibile vorrei anche che qualcuno mi chiarisse la questione dell'avere un intestino pulito prima di effettuare un digiuno, vorrei capire se è fondamentale ciò oppure se anche avendo un intestino un pochino costipato, ma non esageratamente, si potesse intraprendere senza alcun danno, perchè anche qui leggo da una parte che pulire l'intestino prima del digiuno è fondamentale perchè altrimenti le feci, venendo sciolte grazie all'effetto dell'acqua e volendo anche del limone verrebbero rimesse in circolo e che senza un cibo solido non potrebbero essere espulse e quindi verrebbero riassorbite, mentre dall'altra parte che non è necessario visto che il corpo non è stupido e non si auto-danneggia con le proprie feci, riassorbendole e rimandandole i circolo, ma che le tiene lì dove stanno fin che non gli viene data la possibilità di espellerle.

E se non ricordo male nel libro di Ehret lessi che sconsigliava un dieta di sole arance perchè alla lunga scioglierebbero il muco che però non petrebbe essere espulso dall'intestino per mancanza di cibo solido, però mi sembra strano che il corpo, intelligente com'è, sia così "stupido" da "nutrirsi" delle sue stesse scorie, almeno nella mia ignoranza la penso così.

Devo dire che sono molto confuso, ringrazio chiunque voglia chiarirmi questi dubbi.

Luca
Io penso che sarebbe meglio che tu sistemassi il tuo intestino con la dieta, senza clisteri e lassativi, prima di intraprendere un digiuno, anche se le feci non vengono assorbite dal colon. Tutti gli igienisti consigliano una dieta di solo frutta o frutta e verdure, almeno una o due settimane prima di un digiuno.

Il dottor H. M. Shelton, non consigliava l'uso del clistere prima di intraprendere un digiuno, e scrive:

L' INTESTINO TENUE è costruito per digerire ed assorbire gli alimenti. IL COLON è costruito per immagazzinare ed evacuare le materie fecali. L' ACQUA è assorbita soprattutto sembra nel CIECO (acqua ed elettroliti – Dizionario di Medicina 2010). Le TOSSINE, così come i NUTRIENTI, vengono ASSORBITI nell’INTESTINO TENUE, soprattutto nel DIGIUNO e nell’ILEO.

E' una vecchia idea erronea in medicina, di confondere l'escrezione e l'eliminazione con l'evacuazione e lo svuotamento.
L' URINA IMMAGAZZINATA NELLA VESCICA è stata già eliminata, i reni l'hanno già rimossa dal sangue; E' USCITA DAL CORPO; deve essere solo scaricata.
LA MATERIA CHE SI TROVA NEL COLON, che sia composta da residui di cibo o da materie di scarto secrete dalle pareti del colon, E' FUORI DAL CORPO; deve essere solo evacuata, non eliminata.
E quando gli intestini sono costretti ad evacuare, la vescica a svuotarsi, la pelle ad agire, ecc., si pensa di aver aiutato l'eliminazione.
Però, non è affatto così. Si è fatto solamente scaricare ciò che è stato già eliminato.

La membrana del colon è una struttura di escrezione.
"I LAVATORI " pensano, che faccia dei TRUCCHI HINDI e che passi i materiali nei due sensi allo stesso tempo.

LE PARETI DEL COLON ASSORBONO LA MATERIA DAL SANGUE.
Formano una STRADA A SENSO UNICO e NON permettono che LE SOSTANZE TOSSICHE SIANO ASSORBITE.

IL PERICOLO DI ASSORBIRE TOSSINE DAL COLON, non è più grande di quello di assorbire tossine dalla vescica.
L' urina nella vescica è sotto forma di liquido, mentre le feci nel colon sono sotto forma di solido.
Come si può credere di assorbire delle feci e non dell'urina, ecco un problema che non posso risolvere.
Ma lo risolvo, negando, che l'assorbimento possa avere luogo nel colon.
Il colon è stato costruito o è adattato per immagazzinare gli alimenti non digeriti e le parti indigeste degli alimenti. Simile alla vescica che è tappezzata di una mucosa che non assorbe il liquido che essa contiene.

IL COLON E' UN SERBATOIO.
Fisiologicamente, il colon funziona come un serbatoio per gli alimenti non digeriti ed i materiali indigesti inglobati negli alimenti che gli vengono portati dall'intestino tenue.
Poiché questi sono sotto una forma più o meno liquida, l'ACQUA è ASSORBITA, SOPRATTUTTO sembra, nel CIECO. (acqua ed elettroliti – Dizionario di Medicina 2010). 
Le TOSSINE, così come i NUTRIENTI, vengono ASSORBITI nell’INTESTINO TENUE, soprattutto nel digiuno e nell’ileo. 
La sua funzione è di ricevere e di trattenere per un certo tempo le parti non digerite degli alimenti, che gli giungono dall' intestino tenue, poi di farle passare verso il retto da dove sono espulse dopo più o meno tempo.
Il colon è specializzato per questo genere di lavoro, come lo stomaco e il cuore sono specializzati per il loro lavoro.

LA VESCICA, è un ALTRO SERBATOIO di deposito, specializzato per il suo lavoro.
IL COLON, in quanto organo specializzato nel suo lavoro di serbatoio, E' PREVENUTO contro i mali di cui i venditori di rimedi contro la stipsi ed i prestigiatori dei lavaggi del colon ci minacciano.

SE IL COLON NON FOSSE COSTRUITO PER RESISTERE ALL' ASSORBIMENTO ED AL RIASSORBIMENTO DI MATERIALI TOSSICi, si avrebbe un AVVELENAMENTO COSTANTE proveniente dal colon e NESSUNO SAREBBE IN BUONA SALUTE.

LE SECREZIONI DELLA MUCOSA DEL COLON, IMPEDISCONO ALLE FECI DI APPICCICARSI ALLE PARETI.

SE LE MATERIE SI APPICCICASSERO ALLE PARETI DEL COLON E SI INDURISSERO, formando una struttura come una PIPA nel colon, CIO' IMPEDIREBBE ai muscoli del colon di applicare una pressione sulle feci, così che non sarebbero spinte verso il retto per essere espulse.
Se i muscoli non si contraessero mai su questa PIPA DURA, ciò provocherebbe delle COLICHE VIOLENTE, ma NON EVACUAZIONI DI FECI.

Sempre Il dottor Shelton scrive:
UN MEDICO d'accordo con la mia posizione sui clisteri e le irrigazioni del colon, mi scrisse, che aveva letto un libro di un certo Walker.
"Questo libro, - mi disse - è pieno di disegni e di diagrammi di colon ricoperti di materie compatte.
Questo AUTORE ha dell'IMMAGINAZIONE.
Ora, NON HO MAI VISTO, IN SALA OPERATORIA O AI RAGGI X, TALI DEPOSITI.
LA MUCOSA DEL COLON E' SEMPRE PULITA.
Anche nel caso di stipsi grave, l' ACQUA è ESTRATTA DALLE FECI, che si contraggono e diventano CIOTTOLOSE nella parte inferiore del colon (il retto), ma che NON SI APPICCICANO MAI, COME IL GESSO, ALLE PARETI DEL COLON, come questo autore descrive."

L' IGIENE NATURALE, ESCLUDE qualsiasi LASSATIVO per pulire l' intestino.
Il CLISTERE viene usato solo nelle EMERGENZE, in CASI RARI.

Il Dr. SHELTON ammetteva il CLISTERE solo nelle seguenti ECCEZIONI:
- in caso di occlusione intestinale,
- in caso di emorroidi,
- nei casi rari, dopo un digiuno, dove le materie sono diventate troppo dure e secche, e passano con difficoltà, talvolta con dolore e sanguinamento,
- nel caso occasionale, di chi vive fissandosi sul suo colon, e preoccupandosi nell'assenza di un'evacuazione, perché questo fa più male di un clistere.

L'Igiene Naturale, non attribuisce virtù terapeutiche o potere d'azione agli alimenti. Quindi non è vero che il LIMONE o le ARANCE sciolgono il muco.

La DIETA di ARANCE, o di un altro qualsiasi frutto acquoso, è utile per favorire la disintossicazione del corpo perché si avvicina al DIGIUNO.

Non è affatto vero che la dieta di arance non stimola adeguatamente il transito intestinale, quindi non è vero che a tale scopo serve il cibo solido.

Ciao Stefano, ti ringrazio enormemente per la tua risposta, mia hai fatto molto felice usando il tuo tempo per rispondere alle mie domande! :)

Allora prima di intraprendere un digiuno cercherò di ripulire bene il mio intestino con frutta e verdura, anche io sono molto contrario a clisteri e lassativi, ieri ho dato l'addio sia alle patate che alla pasta di grano saraceno che sono gli alimenti di cui non riesco proprio a fare a meno quando ho fame, ma sapendo che non riesco a saziarmi con questi capisco che l'unica soluzione è eliminarli completamente, il fatto che non riescono a saziarmi dimostra che creano dipendenza e che di conseguenza sono dannosi, spero solo di resistere, ma se mi voglio bene ce la devo fare! Quindi come ho detto ieri a pranzo ho dato l'addio alle patate (1,5 Kg) ripassate in forno e condite con una cipolla rossa, aglio, un cucchiaio d'olio, zenzero e curcuma, precedute come sempre da verdure crude, mentre a cena ho dato l'addio alla pasta di grano saraceno (300 gr) ripassata in forno con polpa di pomodoro, zenzero, curcuma, aglio e un cucchiaio d'olio, anch'essa preceduta da verdura cruda, so che la quantità è esagerata, ma ho deciso che era l'ultima volta e quindi ho voluto chiudere "in bellezza", per togliermi per sempre la voglia di questi alimenti, spero di riuscirci!

Subito dopo sono andato in bagno ed ho evacuato abbastanza consistentemente, sicuramente grazie alla spinta esercitata dalla quantità di cibo ingerita, comunque non sono stato male, ero solo sazio, stranamente.

Quindi l'intestino l'ho liberato, oggi faccio come ho detto un giorno solo di digiuno a sola acqua e limone (vale anche per l'acqua a digiuno di bere solo quando si ha sete?) e poi domani comincio solo con verdura cotta leggermente, preceduta da succhi di carote e cavolo per gli enzimi, voglio vedere se la situazione della mia fame incontrollabile migliora senza il crudo solido, non so perchè, ma ho questa impressione, vedremo.

Molto interessante ciò che dice Shelton riguardo all'eliminazione, questo conferma la mia idea che il corpo non è "stupido" e non si nutre dei suoi stessi scarti, solo un dubbio mi rimane, per quanto riguarda le feci, se si trovano oltre che nel colon anche nella parte alta dell'intestino, vale comunque il discorso che sono già eliminate e devono solo essere scaricate oppure in questo caso potrebbero essere riassorbite?

Grazie per tutte le citazioni, sono veramente oro per me! :)

Ah, sul fatto che il limone e le arance sciogliessero il muco credevo fosse vero, so che gli alimenti non hanno intelligenza e quindi è il solo il corpo che guarisce se stesso, ma chissà perchè ero convinto che sia il limone che le arance sciogliessero il muco così come sciolgono lo sporco dei piatti, per fare un esempio, allora mi sbagliavo.

Bene, mi fa piacere sapere che la dieta di sole arance non è vero che non stimola la funzione intestinale, e che quindi il cibo solido non è indispensabile, quindi Ehret si sbagliava, ho intenzione, quando mi sentirò pronto, di provarla per qualche giorno.

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 18:01

Ciao network, grazie dei complimenti.

Io ho sofferto di ragadi anali per 7 anni (dai 18 ai 25 anni), che ho curato con pomate varie e alla fine mi era saltata fuori anche un emorroide. Il medico mi aveva consigliato l'intervento chirurgico, ma ho risolto tutto in poco tempo con il cambio di alimentazione. Dopo che si sono chiuse le ragadi anali e che si è sgonfiata l'emorroide, per un bel po' di tempo, la zona anale dove c'era l'emorroide si gonfiava quando defecavo, ma con il tempo, grazie ad un periodo di sola frutta più lungo del solito, la zona anale dove c'era l'emorroide non si è più gonfiata e l'ano è tornato perfetto.

Sono guarito anche da tonsilliti ricorrenti e allergia al polline che si manifestava da metà aprile a metà giugno.

Se mangi con la vera fame puoi benissimo soddisfare il bisogno calorico e mantenere il peso anche senza bere tutti quei succhi mattutini che trovo veramente eccessivi e dannosi.

Hai scritto quanto pesi, ma non quanto sei alto. Io ho lo stesso tuo peso, 71-72 kg. per 181 cm di altezza. Per mantenere il mio peso io mangio ancora patate o cereali alla sera, salvo piccoli periodi di solo frutta. Ma mangio solo quando ho veramente fame e di mattina non mangio nulla.

Per aumentare di peso, non ti consiglio i semi oleosi, come noci, nocciole, cocco, ecc. perché io li trovavo nel water il giorno dopo averli mangiati e anche l'esperienza di Albert Mosseri e di Lovewisdom confermano la mia.

Edward. Howell, l'autore di Enzyme Nutrition, scrive che se i semi non sono in fase di germinazione non forniscono l'enzima necessario alla loro digestione.

L' insegnamento degli SCOIATTOLI risulta prezioso.
Questi piccoli roditori raramente mangiano le noci e le nocciole appena colte o cadute dall'albero.
Le sotterrano accuratamente e le ritrovano dopo un certo periodo (quelle dimenticate possono dare vita ad un nuovo albero e questo è un ingegnoso sistema della natura per assicurare il diffondersi di alcune specie).
Lo scoiattolo non fa questo accantonamento solo per il periodo invernale, cioè per costruire delle scorte, ma anche durante il periodo estivo.
Quando consuma il seme oleoso, esso è ormai in fase di germinazione o pregerminazione, ricchissimo di enzimi, preziosi per lo scoiattolo come per noi.
CHI FACESSE GRANDE USO DI SEMI CRUDI NELLA SUA ALIMENTAZIONE farà bene a farli germinare, fosse anche solo per alcune ore.

Comunque i semi oleosi sono sempre l'alimento simbiotico degli scoiattoli, e il nostro è la frutta.

Di mattina, dopo tutti quei succhi eccessivi e inopportuni, non ti consiglio di mangiare 150-200g di avena cocco grattugiato, uvetta crusca di farro korn di mais x variare.

Stai attento anche ai frutti dolci essiccati. Albert Mosseri consiglia al massimo 3 grossi datteri, come dessert, per completare un pasto di frutta.

I gonfiori di pancia sono causati di solito da verdure cotte, legumi cotti, ecc. e dagli abusi alimentari, ma non da cereali e patate.

Per quanto riguarda il digiuno, io ho digiunato ad acqua, 3 giorni ogni due mesi preceduti e seguiti da 3 giorni di solo frutta per un paio di anni. Ma ogni primo giorno di digiuno, non sentivo il bisogno di bere. Penso che 3 litri di acqua sopratutto nel primo o unico giorno di digiuno alla settimana siano eccessive ed inutili, e possono essere state la causa del senso di nausea che hai avuto il giorno dopo il digiuno. L'acqua diluisce i succhi gastrici e se nello stomaco c'è ancora del cibo da digerire, con l'eccessiva introduzione di acqua, non richiesta dal corpo, si bloccata la digestione, e il senso di nausea o il vomito, oppure la diarrea, sono la logica conseguenza. E' un'ipotesi, visto che solo il corpo sa tutto.

Per quanto riguarda i libri, ti consiglio quelli del dottor H. M. Shelton e di Albert Mosseri. Te li puoi fare spedire a casa da Michele Manca 010-823427 o da Damiano Mozzoni 030-290165 oppure cell. 331-8527829. Damiano può spedirti a casa anche le riviste di Albert Mosseri, che sono molto utili. Michele Manca ha anche il catalogo dei libri.

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 18:18

Ciao Stefano, leggendo questo tuo ultimo commento vorrei farti qualche domanda, tu dici che per mantenere peso mangi patate e cereali integrali, io purtroppo sono molto sottopeso, 48 Kg per 1,80 e ho 24 anni, di salute sto benissimo, ma sono cosciente di essere molto sottopeso, solo che come avrai letto avrei deciso di eliminare saraceno e patate per via del fatto che mi faccio solo del male essendo che se solo inizio a mangiare questi alimenti non riesco a finire prima di esagerare con la quantità, seppur preceduto tutto da verdure crude, e sono convinto che se mi forzassi di limitar la quantità starei molto male psicologicamente, per via della dipendenza che creano, almeno su di me, se li eliminassi definitivamente soffrirei penso di meno.

Detto ciò, alimentandomi solo con frutta e verdura cruda e cotta credi che possa farmi del male? Eppure se cereali e patate non sono alimenti adatti a noi non dovrebbero essere indispensabili nemmeno in caso di sottopeso, o sbaglio?

Poi per quanto riguarda i datteri secchi e reidratati una notte, volevo chiederti se il problema sono gli zuccheri in se oppure è il sangue grasso e denso che non li fa scorrere come dovrebbero causando problemi?

Perchè io pensavo e speravo che in un sangue fluidissimo e libero da tossine gli zuccheri della frutta, anche se essiccata e reidratata, non creassero problemi, dato che tali zuccheri, oltre ad essere comunque naturali, scorrerebbero liberi nel sangue senza alcun impedimento, anche sapendo che sia la glicemia alta che il diabete sono causati dal sangue grasso e non dagli zuccheri di per se, sbaglio?

Ti ringrazio moltissimo per la disponibilità e gli insegnamenti preziosi che mi darai!

Luca

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 18:25

Ciao Luca92 non ti consiglio di mangiare solo verdura cotta per una settimana, ma neanche per un giorno. E' la frutta il cibo adatto ala nostra specie. Tu hai solo bisogno di imparare a riconoscere la vera fame e il senso di sazietà. Ma devi sperimentare con alimenti che contengono zuccheri e non con verdure senza zuccheri e amidi, perché sono gli zuccheri e al limite gli amidi, danno il senso di sazietà. Una mia amica, alla sera mangiava solo verdure crude senza zuccheri e amidi e finiva il pasto serale sempre senza saziarsi e con lo stomaco tirato e dolorante a causa delle esagerate quantità di cibo.

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 18:40

Ciao Stefano, grazie per il consiglio, è vero, sono gli zuccheri che danno sazietà, anche se a me nemmeno 15 banane mi saziavano, ma questo abbiamo capito che è un altro problema solo mio perchè non riesco a riconoscere la vera fame.

Allora farò così, proverò solo con verdure cotte solo fin che ce la faccio, voglio solo vedere come mi sentirò quei giorni, appena vedo che non ce la faccio più reinserisco subito la frutta.

So benissimo pure io che la verdura (specie se cotta) non è comunque il cibo ideale, è solo un esperimento, appena sento il bisogno di reinserire la frutta la reinserisco immediatamente, voglio solo togliermi questa soddisfazione di vedere come reagisce il mio corpo con sola verdura cotta, anche fosse un solo giorno!

Sappi che i tuoi consigli mi sono di grande aiuto!

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 19:15

Ciao Stefano, mi sono accorto adesso che non hai risposto al mio primo messaggio, non so se ti è sfuggito oppure non sai darmi una risposta, nel dubbio te lo riporto di seguito, se mi chiarissi anche questo mio dubbio te ne sarei molto grato!

luca92 ha scritto:Ciao a tutti,

scusate se mi permetto di intromettermi, ma vorrei anche io avere un consiglio dal signor stefano, che sembra ne sappia molto, io invece sono ai primi passi, vorrei sapere se il digiuno è fondamentale oppure una dieta fruttariana possa essere sufficiente per superare qualsiasi problema fisico e mantenere la salute.

Chiedo questo perchè ogni tanto leggo che i digiuni servono perchè in un corpo intossicato la frutta crea solo più danni, mentre da altre parti leggo che il digiuno non è essenziale, e che con la dieta fruttariana si ottengono gli stessi medesimi risultati, solo in più tempo, ecco vorrei che qualcuno mi chiarisse questo concetto.

Ringrazio Stefano o chiunque vorrà rispondermi.

Luca

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 19:17

Forse mi avevi già risposto dicendomi che si può passare da una dieta onnivora ad una fruttariana senza problemi, però mi rimane il dubbio sull'indispensabilità o meno del digiuno, ti ringrazio di nuovo per la disponibilità!

stefanotorcellan
Messaggi: 206
Iscritto il: 05/11/2011, 1:47

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da stefanotorcellan » 08/02/2017, 20:11

Ciao Luca92, Con la dieta fruttariana si ottengono gli stessi risultati del digiuno in più tempo. La dottoressa Kristine Nolfi, autrice del libretto Il Miracolo degli Alimenti Vivi, considerava la CRUDO-TERAPIA SUPERIORE al DIGIUNO. In questo convergeva con Johanna Brandt, naturista sudafricana che creò la CURA dell'UVA, almeno per quanto riguarda le malattie croniche tra cui i tumori che non siano giunti alla fase irreversibile, ovvero al cancro. Ci sono infatti diversi casi in cui il digiuno non è adatto. Per esempio, nei soggetti di una magrezza scheletrica o quando le riserve non sono sufficienti.
Per avere l'eliminazione, è necessaria infatti la presenza di alcune riserve essenziali, innanzitutto le vitamine, gli enzimi e i sali minerali. Sono queste sostanze che servono al corpo per veicolare fuori dalle cellule (è questa la vera eliminazione, non la successiva evacuazione attraverso gli organi emuntori) le sostanze cataboliche divenute tossiche per l'organismo. Il digiuno è la via di ristabilimento più rapida, se esistono queste riserve vitali. Ma dopo 10-20 giorni di digiuno idrico, queste riserve in genere sono esaurite, e digiunare ulteriormente è inutile, poiché si sopravvive solamente e non avviene l'eliminazione tossiemia cellulare. Ma se a questo punto si instaura un semi-digiuno, come lo chiama Mosseri, in pratica una dieta crudista molto sobria, composta da qualche mela (400-800 gr.) da mezzogiorno al pomeriggio, l'eliminazione ha un rilancio spettacolare, con varie colorazioni della lingua, cosa che non avviene con i lunghi digiuni ad acqua, riuscendo a giungere fino in fondo. Faccio notare che, mentre per Johanna Brandt la CURA dell'UVA doveva durare solo qualche settimana, per poi tornare ad un regime naturale meno rigoroso, per Kristine Nolfi il regime crudista al 100% era per sempre, specie per coloro che erano stati malti di tumore (e non di cancro, perché il vero cancro è una malattia irreversibile) che solo così potevano evitare la dinamica cancerosa.

luca92
Messaggi: 76
Iscritto il: 28/01/2017, 23:16

Re: Pulizia del fegato, bufala o verita'?

Messaggio da luca92 » 08/02/2017, 20:21

Ciao Stefano, grazie mille per questa tua inestimabile risposta, come supponevo avevo ragione, il digiuno non è indispensabile, anzi, anche se è la via più rapida per la guarigione, ha anche degli inconvenienti che invece la dieta fruttariana crudista non ha, infatti non si può depurare un corpo senza allo stesso tempo nutrirlo, nella mia ignoranza ci ero arrivato, la tua risposta me l'ha confermato! :)

Grazie mille!

Rispondi