LA trappola della Mela, un moderno inganno di disinformazione alimentare.

Tutte le mistificazioni, gli inganni, perpetrati alla specie umana su questo pianeta. Veri o falsi, ci facciamo le domande e mettiamo in discussionee usando il buon senso. Cerchiamo di capire più che credere
Bloccato
Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

LA trappola della Mela, un moderno inganno di disinformazione alimentare.

Messaggio da Luca » 17/08/2016, 22:21

Vorrei annotare qui alcuni dialoghi riguardo un movimento che promuove la mela come frutto di elezione unico e perfetto per l'uomo e a parer mio ci può stare tutto, ognuno è libero di pensare, dire e fare quello che vuole, a patto che non spacci però quello che dice per verità assolute.
Uno di questi esempi di "assolutismo" sono le arance che definiscono "killer" per la loro acidità.

Ho ricevuto molti messaggi a riguardo e ovviamente non preoccupatevi perchè non è vero assolutamente che uccidono, anche se poi allo stesso modo tutto può uccidere anche l'acqua.
un paio di nostri amici ( Marco G. L.) si è fatto circa 6 mesi ed un altro(Luis A.N.) circa 5 mesi di solo succhi o arance. tutta frutta acida e risultato, ottima salute anche dopo molto tempo.
Ovviamente ai detrattori delle arance e della frutta acida in se questo non andava bene e allora comincia l'arrampicata sugli specchi :
Dicono per esempi, Si.. Ma dopo 35 giorni ha detto di aver avuto ipersensibilità ai denti, di aver dovuto togliere le fibre alle arance aggiungere clisteri alcalini, oppure di mettere molta acqua nell'intervallo dei pasti delle arance, oppure inserire l'oil pulling e quindi secondo loro solo con tutte queste aggiunte alcaline il nostro amici Marco è riuscito a continuare a prendere succo d'arancia senza fibre fino al quinto mese e mezzo.

E qui aggiungo le mie considerazioni:

ciò che dicono non toglie valore all'esperimento di sole arance !
Questo nostro amico è stato 6 mesi a succo di arancia che in teoria 3mele dovrebbe uccidere
1) Clisteri alcalini ?? )mi sono nuovi) comunque puliscono tratto finale colon e non influenzano minimamente acidità dei denti o del sangue.
2) L'acqua cosa centra è neutra ed ha effetto drenante, può diluire gli acidi in bocca, ma non nei pasti e nel tratto digestivo dove comunque le arance formano ceneri alcaline.
3) Gli agrumi hanno effetto pulente e disincrostante specie nei denti, ma l'effetto di fastidio potrebbe crearsi se si hanno colletti delle gengive scoperti(cioè ritirati) Ed è quindi normale che diano fastidio nei primi giorni, specie se non sono a posto e la polpa è "scoperta".
(Io per esempio ho un leggero squilibrio dei denti a sinistra (che sto correggendo con attivatore plurifunzionale) e quando riprendo gli agrumi in inverno mi da fastidio solo da quel lato per via di colletti scoperti, sull'altro lato non ho nessun problema appunto a dimostrare che sono altri i motivi dei fastidi
4)L'Oil pulling è eccezionale in ogni caso
, è una pulizia profonda per qualsiasi cibo...è olio .come può togliere valore a questa prova ?

Sulle arance posto qui anche uno scritto di Giuseppe Cocca
Nel nostro “ambiente” circolano da tempo dicerie su arance tossiche agrumi tossici ecc..

E anche una bufala su agrumi e arance acidificanti ( nel senso che acidificano l’organismo, rendendo le urine acide)

Negli ambienti della “medicina naturale” del “naturismo” della “Natural Hygiene” gli agrumi sono sempre stati considerati frutti che l’organismo utilizzava per alcalinizzarsi..

..........................................................................................................................................................
Per la Natural Hygiene e altre scuole di pensiero :
“ non sono consigliati gli agrumi e frutta acida in generalea persone defedate, deboli, troppo magre, che stanno attraversando grossi conflitti emotivi ecc.. “
Questo perché ha causa del loro “stato” non riescono a ricavare dagli agrumi i sai minerali che contengono e come conseguenza l’organismo può acidificarsi..
se gli agrumi (ben maturi) si percepiscono acidi, si percepisce fastidio ai denti, si reagisce con acidità di stomaco,, ecc.. meglio non consumarli.. sono segnali che l'organismo non riesce a gestirli..

si pensa che facciano male e tossici meglio non consumarli, l'organismo si potrebbe adeguare alle nostre convinzioni..........

Molti ragazzi o sperimentatori alle prime armi, confondono le loro reazioni, con l’effetto degli agrumi.. ma se sono in buona fede impareranno..
.........................................................................................................................................................

Dopo mesi (anni) che questi ragazzi spammano su arance tossiche e acidificanti ho voluto fare una prova..

Ribadisco che è una mia esperienza, le esperienze che facciamo sono personali, per avere valenza scientifica bisogna sottostare a procedure e regole ben precise..

Ho fatto tre giorni di agrumi Arance Navel (una cassetta e mezza) 1 pomelo, mezza cassetta di mandaranci.. per tutti e tre giorni ph sul 7 e qualcosa penso, il colore della striscia era tra il 7 e l’8… ma l'ultima sera ho voluto esagerare, mi sono bevuto più di un litro e mezzo di succo di arancia e mandarancia .. dopo un’ora misurato ph urine .. era 8.. ed era 8 anche quella successiva.. ;-). .. poi ho misurato anche quella della mattina ancora 8.. "le arance per me sono troppo alcalinizzanti"

Sono curioso rispetto a cosa succede quando introduco le mele .. ;-)

Guai chi mi parla ancora di ARANCE acidificanti ;-) .. le arance come tutti sanno , l’organismo può utilizzarle per alcalinizzarsi, se l’organismo è mediamente “sano” ..

L'equilibrio acido/base dell'organismo è un fenomeno complesso,banalizzarlo ad arance si o no o mela si o no è da i"ncompetenti"
E anche questo
Limoni e arance ... sono acidificanti???
30 settembre 2011 alle ore 14:45
Massimo F. mi scrive .. ma è vero che le arance e limoni sono acidificanti" su youtube vi è un filmato che afferma di dirimere tutti i dubbi hanno la prova definitiva.. quello che è chiamato in gergo poliziesco, l'arma fumante.. visiono il filmato.. come filmato è interessante.. si nota .. entusiasmo e buona volontà ma manca della buona conoscenza sia della fisiologia umana, e degli strumenti dell'Igiene Naturale che della "tossiemia", per non parlare del funzionamento degli organi emuntori ecc ecc..

nel video si afferma:

1)Fate 2 giorni di mele e quando il ph si stabilizza, nel caso del video su 7.4 circa.. testate il frutto o alimento per valutarne effetto acidificante..

a) Dopo 2 giorni di mele e con ph stabilizzato se si salta 1 o 2 pasti e si beve acqua (anche leggermente alcalina) ugualmente si abbassa il ph delle urine , non perché acqua sia acidificante, ma semplicemente perché nell'organismo si può innestare quello che in Igiene Naturale si chiama processo di disintossicazione, ed è innestato dal digiuno..con la disintossicazione si eliminano scorie metaboliche che quando si eliminano tramite le urine ovviamente le acidificano..

b) Fine anni 70, A. Mosserì. uno degli esponenti di spicco della Natural Hygiene
scrive un articolo per consigliare un cambio di rotta rispetto alla condotta dei digiuno, basta con digiuno lunghi sino a ritorno della fame come consigliato da H. M.Shelton, i tempi sono cambiati afferma Mosserì, le persone rispetto al passato hanno una riserva alcalina ridotta (per riserva alcalina si intende ricchezza di vitamine e sali minerali in organismo) , e questo a causa di inquinamento, cambio di metodi coltivazioni derrate alimentari, aumento consumi farmaci ecc..

Il digiuno può avere un effetto "disintossicante" solo fino a quando vi è questa riserva alcalina, nel momento che questa si esaurisce, (in genere "attualmente" per una buona parte delle persone, dopo 7/12 giorni) l'organismo è come se andasse in "pausa", la disintossicazione rallenta o finsce, la lingua si pulisce i sintomi disintossicazione spariscono, le urine diventano meno cariche e meno acide..ecc ecc.

Mosserì consiglia allora di iniziare a mangiare mele, 1 o 3 al giorno, e come per miracoli, la disintossicazione riparte, lingua ridiventa "colorata", .... le urine più cariche e acide, ecc ecc..

penso che nessuno voglia da questo affermare che le mele sono acidificanti, solo per il fatto che iniziando a mangiarle le urine ridiventano acide.. per correttezza ciò non avviene solo con mele ma anche con uva, ciliegie, pesche, arance ecc..non dipende da acidità del frutto, ma dal fatto che organismo utilizza i micronutrienti del frutto per far ripartire la "disintossicazione" ecc ecc..

c) Quando ero ancora studente in medicina mi ricordo di una discussione in un ambiente macrobiotico,una ragazza confermava la tossicità delle arance, soffriva da tempo diceva , di perdite bianche "leucorrea" resistente alle cure convenzionale, faceva anche una buona alimentazione di tipo macrobiotico diceva, e che l'unica sua debolezza era un succo di arancia la mattina, dopo una consulenza macrobiotica sostituì il succo di arancia con zuppa di miso.. e come per miracolo la sintomatologia scompare..( la lettura macrobiotica era che un succo di arancia era troppo yin, con zuppa di miso ecc ecc..).. la lettura igienista è diversa, togliendo succo di arancia l'organismo si potrebbe essere privato di vitamine e sali minerali e non avere più la forza per disintossicarsi..) non so dove si trova la "verità", ma sicuramente il modo con cui il nostro organismo "reagisce" dipende da molti fattori il nostro organismo è un sistema e agisce come un sistema, non per causa/effetto....

d) avere un ph urinario alcalino , ovviamente non è sinonimo di essere disintossicati, e un ph urinario acido non è sinonimo di essere intossicati... ecc..
dipende da il lavoro che in quel momento in nostro organismo sta "compiendo"... dovremmo avere una prostettiva..


La dimostrazione riportata su yuotube dimostra solo che in qualche persona, dopo 2 giorni di mele, il ph si stabilizza su 7.4 e se poi prende delle arance o altri frutti il ph potrebbe diminuire, ma non dimostra assolutamente che il cibo che si consuma dopo sia acidificante o meno, si parla del modo con cui quell'organismo reagisce ..

I risultati dipende molto anche da alimentazione precedente, se una persona ad esempio conduce uno stile alimentare "convenzionale" e poi effettua 2 giorni di mele vi assicuro che urine possono anche diventare molto più acide, per il semplice fatto che grazie alle mele si può innestare un processo di disintossicazione con relativa eliminazione di scorie metaboliche acide. ( ma questo non vuol dire assolutamente che le mele sono acide)....

Se si vuole essere ancora più maligni si potrebbe pensare che le persone che mangiano solo mele non hanno sufficienti vitamine e sali minerali per disintossicarsi, sali minerali e vitamine che vengono apportate proprio grazie alle arance..

paradossalmente è il frutto incriminato di acidificare che potrebbe essere quello che in realtà apporta vitamine e sali minerali che all'organismo, "sostanze" che permettono allo stesso organismo, di colmare finalmente la carenza dovuta alla monodieta di mele...
e finalmente colmata la carenza grazie alle arance .... "disintossicarsi".. eliminare scorie metaboliche, è la prova del fatto che queste scorie metaboliche vengono eliminate ... il fatto che le urine ridiventano acide, può significare solo che i meccanismi di disintossicazione ripartono..

"La nuova dietetica" di Luigi Costacurta..edizioni medicina naturale 1986.. pag.98: perchè il limone non acidifica..

Il miracolo del PH Alcalino. di .R.O.Young e...pag 123.. limoni, lime e pompelmi sono alcalini..

Cito questi 2 autori uno degli anni 80.l'altro dell 2010.. non perche condivido pienamente il loro pensiero, ma solo per ribadire che un poco più di attenzione e conoscenza sarebbe indicata prima fare determinate affermazione..

E INFINE RICORDARSI CHE NON ESISTONO CIBI DISINTOSSICANTI MA CHE è L'ORGANISMO CHE PUO' UTILIZZARE I COMPONENTI DEL CIBO PER INNESTARE I PROCESSI DI DISINTOSSICAZIONE.. SE SI VIVE NEL GIUSTO CONTESTO E SI HA IL GIUSTO ATTEGGIAMENTO EMOTIVO E MENTALE..
..
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Me-la mangio o no ? Un moderno inganno alimentare e sociale

Messaggio da Luca » 21/08/2016, 12:51

Vogliamo bene a tutti e questo lo dico e sostengo in primis, senza nessuna remora. 
In questa situazione di gruppo siamo stati parte lesa, ma non per questo vogliamo formare nessun partito anti mele,
evitando di fare cosi melaristi contro aranciani 
Noi amiamo tutti i frutti e siamo contro la loro demonizzazione e il terrorismo sulla frutta acida che è invece molto utile se sapientemente usata.
Quindi fare questa raccolta di testimonianze belle o meno belle,
perchè spesso qualcuno ci chiede cosa è 3 mele o posta qualcosa su 3mele, o è spaventato dal loro terrorismo sulla frutta acida.
Vorremmo che fosse chiaro i perchè di questa scelta e vorremmo farlo  in questo post che rimanga in memoria...così da non dover spiegare ogni volta le stesse cose.
Quindi nessuna campagna contro i melariani seri che fanno sperimentazione onesta,.....ma si a stare attenti a quelli intolleranti e aggressivi , a chi offende, predica mele e poi si fa cappuccino e cornetto al Bar o pastasciutta e pizza al ristorante, e per di più mostra poi intolleranza verso chi consuma insalata additandolo come consumatore di cadaveri vegetali..........
Oppure toglie le amicizie solo perchè la si pensa differente da lui, ..ecco queste sono le persone da cui vogliamo stare distanti.
Anche se come scrissi in un altro documento saremmo felici e a braccia aperte se fossero più disponibili ed educati al confronto senza per forza voler aggredire o voler avere ragione a tutti i costi.

Come sempre dico......ben venga la discussione, ma quando è sana e utile, e quando serve all'apprendimento di tutti verso un sano benessere naturale.....
Rissaumo qui alcuni punti:
1) Possono esserci note e spunti interessanti, ma in summa ...crea confusione, e aggiunge elementi inutili. 
2)Benchè la mancanza di firma, nomi o di riferimenti degli autori sia un elemento importante  non è solo per questo, che non vediamo di buon lato questo testo, ma per tutta una serie di altri fattori paralleli di cui abbiamo già ampiamente parlato e discusso. 
3)In questo testo molte note ed elementi non sono in linea con la filosofia che cerchiamo di promuovere seguendo:
La teoria del rasoio di Occam http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam
https://www.youtube.com/watch?v=2vn-4eDoYzk
In 3 mele troviamo tutto il contrario di ciò che promuove Occam, e ci allontaniamo molto dal fruttarismo simbiotico, verso cui mi sono sempre direzionato.

Insomma non è un altra visione di vedere il fruttarismo, ma un approccio religioso fatto di regole e difese del sistema..... rispettabile, certo, ma non condivisibile da chi segue il buon senso e la semplicità .
 Ecco alcune testimonianze:
========================================
Commento di S.S.
Ciao a tutti,vorrei dire solo due cosine veloci su questo testo ma senza voler generare né polemiche né fraintendimenti.Io penso che il fatto che non ci siano gli autori è GRAVISSIMO. Non c'è retorica buonista che tenga: chi scrive un libro ha il DOVERE di firmarsi soprattutto se fai affermazioni forti come in 3 mele.Anche moralmente non v'è cosa più ridicola e vile che non firmare un libro, un'opera, un progetto.Non solo: nella premessa del libro si dice che è stato scritto a tante mani da scienziati. Questa affermazione è assolutamente FALSA. Non solo qualsiasi scienziato metterebbe la sua firma ad uno studio per cui ha speso tempo e denaro ma, volendo anche ammettere che dopo una notte di follie e champagne questi signori si siano dimenticati di firmarlo prima di divulgarlo, non potevano certo scriverlo nelle medesime condizioni di sbronza, non vi pare? Come mai allora sembra che il libro sia scritto da un quindicenne al liceo piuttosto che da seri professionisti che dovrebbero essere avvezzi ad un linguaggio ben diverso? Per quanto mi riguarda quel libro è stato redatto da una persona molto emotiva e alquanto incapace a scrivere. La storia degli scienziati è una bugia bella grossa: chi potrebbe smentirmi? Molti passaggi delle spiegazioni non sono logiche né suffragate da un minimo di dimostrazione. Ora non ricordo bene... ma alla fine del testo vi è una bibliografia?Certamente nel testo ci sono enunciati condivisibili ma, se mi permettete, sono ben banali per chi conosce un po' l'alimentazione naturale e il fruttismo. Dove sono queste grandi scoperte? Tutto qui quelli che questi presunti grandi geni hanno saputo trovare?Alcune cose che lessi già nelle prime pagine mi fecero rabbrividire per la serie di inesattezze e falsità e per il modo in cui venivano esposte certe affermazioni.Giusto per dare delle info a chi è meno smaliziato: immagino che già sappiate chi siano i Troll, quegli individui pagati per ridicolizzare, dividere gruppi e insabbiare le tesi e le pratiche che potrebbero mettere in discussione lo status quo. Ebbene sappiate che accanto a chi denigra vi è una serie di Troll che invece parteggia per la causa, ma lo fa in modo stupido o violento in modo che tutte le persone che condividono tali pensieri possano essere tacciati di stupidità o violenza.Un testo come 3 mele di certo non è violento ma è scritto in modo altamente stupido, anche se dentro vi fossero perle di saggezza. Comprendete quindi che è di primaria importanza chiarire la vera funzione di tale libro? Capite che è di primaria importanza che un libro da citare abbia fonti e autori reali? Capite che non si scherza con certe cose? Dietro ad un libro come 3 mele si potrebbe celare malafede e demagogia e le persone che in buonafede andranno dietro quel libro, potrebbero essere STRUMENTALIZZATE per ridicolizzare tutto il movimento fruttariano. Altro che "bravi che lo vogliono regalare e non guadagnarci nulla".Comprendo che questo tipo di pensieri non può essere fatto da chi non conosce certe dinamiche "nascoste" ma sono invece di assoluta importanza per chi, come me, le conosce e le deve denunciare pubblicamente.Non a caso, da quando è uscito questo libro, abbiamo assistito a divisioni, derisioni, liti e l'arrivo di un massiccio numero di debunker che hanno provato e stanno ancora provando ad infiltrarsi dentro il forum di Fruttalia o i gruppi di Facebook.

=======================================
Ecco alcune testimonianze
E questo di L.A.N.Ho anche notato e sono stato anche vittima della loro ostilità ripetute volte. Mi riferisco alla setta degli pseudo FRUTTARIANI o addirittura MELARIANI, che basandosi su un testo antiscientifico "SPECIE UMANA P. 3mele", privo di bibliografia e di autori che viene spacciato come una monumentale opera scritta da numerosi premi nobel, inquietando, e soprattutto confondendo e allontanando le persone dal vero FRUTTARIANISMO. Asserendo che la MELA STARK sia l'unico frutto e alimento specifico per la specie umana, un frutto secondo loro millenario, ma che in realtà di questa teoria non compare nulla in nessun testo antico e cronologicamente la mela STARK avrà poco più di centinaio di anni. Demonizzano la frutta acida come l'arancia, l'ananas, i mandarini, i kiwi, i limoni, ecc. frutti che secondo loro hanno ucciso decine di individui, però anche di questo non esiste traccia. Questi personaggi che avvolte seguono uno stile di vita anti salutistico, si etichettano come veri FRUTTARIANI, ma in realtà di fruttariani e tanto meno di MELARIANI non hanno nulla, state alla larga da questi ciarlatani, e alle persone che vogliono far conoscere il vero CRUDISMO e FRUTTARIANISMO consiglio di aiutare a combattere questa piaga, piena di menzogne, cialtronerie e falsità, informando con cura le persone che si voglio avvicinare al nostro stile di vita CRUDISTA - FRUTTARIANO.
Attenzione ragazzi !!!!!!
======================================
Ecco un pensiero di Giuseppe Cocca ..... io penso che con gli idioti sia inutile discutere, se degli idioti che si definscono scienziati di fama internazionali quasi premi nobel, continuano ancora a vergognarsi di quello che hanno scritto scritto, come dargli il minimo credito.. se poi delle persone ancora più ignoranti di loro ripetono una idiozia del genere e la credono vera solo perchè scritta in tremele.. di cosa discutere. ......Il devoto tremele scrive: In 3 mele tutta la frutta dolce (comprese mele gialle e verdi) è leggermente acidificante ma sai cosa vuol dire questo? Non che siano acide ma vuol dire che, in base all'esame delle urine, un frutto che, dopo averlo mangiato ti fa scendere il pH dal livello ideale che è 7,41 anche a 7,39 (valore sempre alcalino ma inferiore al nostro valore perfetto), è un alimento acidificante (non acido!). Affermano una cazzata? Il pH è una cazzata? Può essere ma questo è ciò che intendonoSi riesce a sparare la "caz...ta" che l'acidità delle urine dipende da quello che hai mangiato qualche ora prima , riesce a distingure con cartine tornasole una differenza di ph da 7,41 da 7.39..  .. se facessore veramente una settimana di succo di arancia, almeno 2 litri al giorno loro con almeno altre 100 persone, e misurassero sempre il ph delle urine avrebbero belle sorpreso e smetterebbero di spammare idiozie..Il ph è importante per l'organismo, la caz...ta consiste ne dare la "colpa" delle urine acide alla frutta acida.. quello che scrivo non è per i devoti, la fede è fede, ma è solo per le persone capaci di pensare..

====================================================
Commento di D.M.I.
Io mi sono fatto un paio di anni di fruttarismo senza frutta acida perchè ero spaventato dai discorsi di uno di loro detto Tarzan sulle arance, che sono cibo per gli elefanti ecc ecc quindi per un paio di anni le ho demonizzate anche io insieme a tutta la frutta acida. le sconsigliavo a tutti ed ero diventato un "adepto" 3emmino senza accorgermene.poi un giorno ero a fare il mio solito giro del lago con un amico che voleva per forza offrirmi qualcosa al Bar, da fruttariano non sapevo cosa prendere e ho visto che facevano le spremute e ho pensato "va beh per una volta mica morirò" e me la son presa.... beh che dire, è stato come bere fuoco liquido, ho avuto una botta di energia indescrivibile che mi sono fatto il giro del lago con circa un terzo di velocità in più rispetto al solito.da quel giorno ho reinserito le arance (quelle buone biologiche di sicilia mature e dolci dolci, non quelle amarognole del supermercato acerbe, quelle anche secondo me acidificano, come tutta la frutta acerba del resto) e ora che sto tutto il giorno a digiuno, nel pomeriggio mi viene una sorta di fame, ma non di cibo solido e sento il bisogno di un bel succo di arancia dolcissimo, me ne sparo un litro, circa 20 arance, puoi andare sulla mia bacheca a verificare, e dopo corro a farmi 4 ore di arti marziali in palestra e vado come un treno parere personale: secondo me io sto meglio ora che ho inserito le arance e te stai meglio ora che le hai tolte semplicemente perchè è piu tempo che siamo fruttariani rispetto a "prima" quindi il corpo è piu pulito. tutto quà.spesso si cade nell'errore di attribuire proprietà miracolose al di fuori di noi, ad un frutto piuttosto che a un altro. ma in realtà, sempre secondo me, è il nostro corpo ad essere miracoloso e l'energia che noi percepiamo è solo l'equilibrio tra il dargli nutrimento necessario e il non rompergli troppo le scatole con alimenti che intralcino e rallentino le sue funzioni. più si perfeziona questo equilibrio e più si percepisce energia e salute.
==============================================
Una delle critiche costruttive a questo libro starebbe nel migliorare la forma con cui è scritto e nell' inserire sperimentazione reale e su larga scala con durate e risultati migliori sulla salute.In una precedente conversazione via mail con Giuseppe Cocca, ho apprezzato i suoi suggerimenti su come sarebbe stato meglio scrivere le cose su questo libro presentandole come loro ricerca e valutazioni personali e non come verità assolute: 
-----------------------------------
Es. linguaggio condivisibile:
1) Ho scoperto che per me e altri che condividono il mio percorso, sostituire il digiuno con una “cura” di mele, da più risultati sia dal punto di vista fisico emotivo che mentale..
2) Abbiamo scoperto che mangiando più mele, mele rosse stark, abbiamo avuto, ecc..ecc..3)
Dalle nostre esperienze e diverse letture ci verrebbe da affermare che le mele rosse erano e forse sono ancora il cibo d’elezione dell’umanità..4) La maggior parte di noi che sta sperimentando questo percorso, ha abbandonato le arance, per diversi motivi..
5) Anche se quasi tutta la frutta è stata selezionata, ed è frutto di innesti, pensiamo (e speriamo) che la mela rossa è quella che più si avvicina alla mela originaria..
6) Siamo convinti anche se non è completamente dimostrabile scientificamente, che le mele, con forte probabilità potrebbero essere originarie dell’africa e forse anche il cibo originario dei nostri progenitori.. e siamo alla ricerca di ulteriori conferme..
7) Ecc.. ecc.. -----------------------------
Ma purtroppo per loro sembra indispensabile affermare le loro verità spacciandole per leggi divine..
E quello che che ne esce fuori non è uno spettacolo di saggezza ed equilibrio, e da solo l'impressione di essere un testo disinformatore.
=========================================
Ciao G. , io penso che hai ragione tu alla fine mi accorgo e convinco sempre più che chi più chi meno la maggior parte dei devoti di tremele sono fatti con lo stampino, e formano una setta più o meno unita attorno a questo fantomatico testo e a filosofia connessa.E' vero purtroppo provocano sempre e mai rispondono nel merito riguardo alla loro adorata bibbia..
=======================

http://brrrainblog.blogspot.it/2013/05/ ... ecord.html

http://www.fruttalia.it/la-leggenda-del ... -delluomo/

http://valdovaccaro.blogspot.co.uk/2014 ... rismo.html

http://valdovaccaro.blogspot.it/2013/11 ... nte-e.html

https://www.facebook.com/cocca.giuseppe/notes

http://www.fruttalia.it/disinformazione ... -su-rai-1/
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Me-la mangio o no ? Un moderno inganno alimentare e sociale

Messaggio da Luca » 21/08/2016, 13:29

Ecco alcune considerazioni di Giuseppe Cocca:

Crudisti......... Fruttariani, Melariani ..
25 maggio 2011
Molti mi chiedono se è vero che arance, fragole, ortaggi, noci ecc.. sono dannosi e non adatti alla specie umana, e altri se è vero che la mela è da considerare il frutto più adatto alla specie umana, il frutto perfetto..

quello che leggo in diversi forum è una fotocopia amplificata da Internet di discorsi ritriti che hanno furoreggiato e fatto relativi danni già negli anni 80..
Michele Manca già all'epoca si senti in dovere di scrivere nel suoi bollettini sull'alimentazione fruttariana ( Natura armonia e vita /25 1990 e altri) e la cosa strana è che dei tanti fruttariani che all'epoca ,erano anche i più "bellicosi". nessuno di quelli che conoscevo ha continuato, il più bellicoso M.M. da informazioni recenti che ho avuto, ha abbandonato completamente non solo il fruttarismo.. ora sembra abbia un comportamento alimentare convenzionale..
Alfio Libralato, mio grande amico e forse uno dei primi fruttariani Italiani, con la sua alimentazione "simbiotica".. //Per simbiosi alimentare si intende che l'uomo si deve nutrire utilizzando esclusivamente alimenti biologicamente adatti alla fisiologia umana e rispettando lo scambio naturale di favore reciproco con il frutto della pianta...... A. Libralato//
dice :per avere i primi veri risultati da un "regime fruttariano", bisogna seguirlo per circa un anno e l'esito finale si ha solo dopo otto anni di pratica. Esperienze brevi non sono neanche da prendere in considerazioni..

Non metto in discussione validità o meno del fruttarismo, ma iniziare a dare consigli, se si vuole, almeno dopo qualche anno di pratica ( almeno 3/7)..altrimenti si diffondono solo paturnie personali e si induce qualcuno a pensare che risposte personali siano leggi universali..
parte prima.. continua

Una precisazione, quanto ho scritto nella prima parte..
Michele Manca già all'epoca si senti in dovere di scrivere nel suoi bollettini sull'alimentazione fruttariana ( Natura armonia e vita /25 1990 e altri)
Preciso che si sentì in dovere di mandare una lettera aperta agli Igienisti dell'epoca, per mettere in guardia rispetto alle molteplici problematiche.. che gli associati avevano avuto passando al "fruttarismo"..
Anche io feci un anno di fruttarismo simbiotico, salvo il forte dimagrimento( da Kg.83 a kg.67). stavo molto bene( anche se iperalcalino) , e veramente alla grande quando passai un mese in Thailandia..

Su "Igiene Naturale: salute armonia e vita" n.32 Agosto 1992 vi sono ben 3 articoli sul Fruttarismo, con diverse posizioni..mi ripropongo di mettere sul sito tutti gli articoli e lettere che 20 anni fa animava il dibattito sul fruttarismo, sono cambiati gli attori, ma gli argomenti sono quasi gli stessi..( sono solo scomparsi i sostenitori del fruttarismo dell'epoca)

Da un articolo di F. Pizzi (1991) :
.... probabilmente la frutta è l'alimento n. 1 della nostra specie, ma questo non vuol dire che non si debbano mangiare anche ortaggi... ma per G. Clemens ( prof Hotema), lo stato fruttariano non era l'ultimo, come sembra esserlo per i fruttariani simbiotici italiani, lo stadio successivo di soli succhi di frutta, poi solo acqua, infine Breathvorismo, cioè vivere di aria....

.... il dr Alec Burton (Igienista Australiano) metteva in guardia quelli che si sostentavano con una dieta di frutta, perché dopo un tempo molto lungo si effettua un cambiamento del loro ambiente interno; scrive:
" essi diventano nervosi e irritabili, non dormono bene e c'è odore di acetone nel loro respiro.. i sostenitori di una dieta di sola frutta possono essere diffusori di consigli pericolosi. Qualcuno potrebbe sostentarsi con solo frutta ( costituzione, atteggiamenti mentali ecc..), ma i più soffrirebbero di una grave carenza proteica, iperalcalini, magri e anemici....... La gente che sostiene diete di frutta prolungate, deve accuratamente limitare tale consiglio, come non applicabile a tutti. Per una dieta adeguata e una salute ottimale mangiate frutta e verdura, specialmente a foglia, noci e semi..

F.Pizzi conclude: In genere bisogna essere prudenti quando si ricercano gli alimenti più adatti alla nostra specie..(per la salute ottimale)..la sola dieta non è sufficiente a livello igienico-biologico. C'è poi la fondamentale questione dei rapporti umani/femminili (la propria vita interiore), che è sempre stata trascurata negli ambienti naturisti


Queste 2 affermazioni vanno valutate insieme, altrimenti non si comprende a pieno il detto "due pesi, due misure"

I neo/fruttariani affermano
2)Arance, fragole, ecc. sono acidi .. e non adatti al consumo umano..(specialmente le arance notoriamente cibo per elefanti,le quali arance poi essendo "frutto" di selezioni per renderle appetibili, non possono essere considerate un frutto "naturale"...
4) La mela il "frutto perfetto"..( dimenticando che anche le mele come le arance sono un frutto di una selezione "artificiale" partendo da melette selvatiche, aspre e piccoline)..

Partiamo da qualche premessa..
a) è vero.. le arance che troviamo sulla nostra tavola sono frutto di selezioni e incroci, partendo da arance amare.. ed è vero non possono per questo essere considerati un frutto naturale..
b) La mela il frutto perfetto.. non può essere definito un frutto naturale, perché anche le mele sono frutto di selezioni e incroci partendo da melette piccole e asprigne.. spero che tutti sappiano che le mele non nascono da seme.. ma da un franco (melo selvatico che fa da supporto), e innesto che determina la varietà del frutto (in questo caso la mela)..
e allora mi domando come si fa a incoronare frutto perfetto, un frutto che non nasce da seme, ma da un innesto.. un frutto che possiamo consumare solo grazie a una manipolazione che chiamiamo selezione e incrocio, selezione che dura qualche migliaio di anni..

Selezione e incroci sono utilizzati per rendere più "appetibili" i frutti .. esaltarne la parte zuccherina (piacevolezza), a discapito della parte proteica e della ricchezza di vitamine e sali minerali..
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Me-la mangio o no ? Un moderno inganno alimentare e sociale

Messaggio da Luca » 21/08/2016, 13:29

Continua dagli scritti di Cocca

"Le "supercazzole" dei "neo/fruttisti", come difendersi dalla disinformazione.. 1parte
9 luglio 2011
Quando ho parlato del progetto di queste tesine, i miei amici mi volevano dissuadere.. non puoi parlare male delle cose in cui credi mi dicevano.. è vero, consiglio da più di 30 anni una alimentazione prevalentemente crudista e fruttariana, e allora perché parlare delle supercazzole dei neo/ fruttisti, e perche chiamarli neofruttisti e non fruttariani..

il grande rispetto che ho per i "fruttariani" che ho conosciuto nella mia vita mi impedisce, di chiamarli con questo termine, una delle caratteristiche dei neofruttistii sono le supercazzole che dispensano in abbondanza, nella speranza di fare proseliti e/o sembrare intelligenti,..

tutti nella vita spariamo le nostre supercazzole, e spesso ci ridiamo anche sopra, ma per i neo fruttisti le supercazzole sono questioni di vita e di morte..

I fruttariani amano la frutta, i neo fruttisti demonizzano quello che non è frutta, poi anche all'interno delle varie varietà di frutta, iniziano a demonizzare quello che il loro organismo ha causa delle loro scelte alimentari, e delle loro convinzioni, non riesce più a tollerare, formano comunità contro le arance, considerano "noci" tossiche e velenose, gli ortaggi cibi per sole mucche, utilizzano la scienza per confermare alcune loro tesi, ma ignorano la scienza quando questa va contro le loro tesi.. se vuoi chiarimenti su loro affermazioni pseudoscientifiche, rimangono interdetti...

prima risposta: lo ha detto l'autore xxx di cui mi fido perchè dice la verità..se insisti ancora a volere dei "dati" cambiano argomento se insisti ancora, diventi un nemico del loro neofruttismo per motivi economici..

e se chiedi ancora spiegazioni continuano con attacchi "ad personam gratuiti" violenze verbali e tentativi di offendere i quali in realtà iniziano già dalle loro prime difficoltà...

la caratteristica di offendere chi non è in accordo con le loro corbellerie per fortuna non è una caratteristica di tutti i neofruttisti, anche se nessuno di loro ha mai avuto il coraggio di isolare o prendere posizione rispetto alle violenze verbali e farneticanti dei più esagitati..

un'altra caratteristica che li accumula è il valore che danno alle loro esperienze personali o delle persone che seguono lo stesso percorso neofruttista, ..

dicino: "" all'inizio le arance si sopportano perchè sciolgono il muco ( altra supercazzola), poi quando diventi fruttariano (dopo qualche mese) iniziano a dare fastidio, e questa è la prova scientifica che fanno male..""

Poi aggiungono, sono stati male anche i miei amici neofruttisti, quale prova più superba..

se qualcuno si permette di fargli notare che a lui le arance hanno sempre fatto "bene" anche quando si è fatto un anno di fruttarianesimo simbiotico, questa esperienza non fa testo o ti dicono che è impossibile....

poi rispondono le arance fanno male quando si è puliti e disintossicati e noi lo siamo, non siamo come voi....

e se gli fai notare che gli agrumi sono stati graditi dopo 30 giorni di digiuno ecc.. si cambia argomento ecc.. ecc..e ti dicono arance cibo per elefanti.. le mangiate solo perchè sono state selezionate artificialmente.. e aggiungono non sono come le mele il cibo perfetto..

Questa supercazzola è la più creativa la mela considerata cibo perfetto il cibo di elezione, .. se gli fai notare che sono il prodotto di innesti, con cultivar su pianta selvatica sgranano gli occhi rimangono interdetti.. poi la risposta creativa, altra supercazzola.. " il problema è che i poteri oscuri stanno manipolando la mela perchè sanno che è il cibo perfetto"...

//forse non hanno compreso//.. la mela cosi come la conosciamo è essa stessa il frutto della manipolazione.. ma anche questo per i neo fruttisti è troppo complesso da compredere. spesso se una cosa non è una supercazzola hanno difficoltà a prenderla in considerazione..
fine prima parte



"Le "supercazzole" dei "neo/fruttisti", come difendersi dalla disinformazione.. 2 parte
11 luglio 2011
Non tutte le affermazioni o considerazioni dei neofruttisti sono supercazzole, alcune volte le affermazioni sono dovute esclusivamente al fatto che si è letta una sola enciclopedia o che non si prendono in considerazione aspetti dell’alimentazione che ancora non conoscono o comprendono,.. prendiamo questa:

Salv..scrive..abbiamo parlato di istinti fruttariani che scoraggia la loro assunzione: punto primo: appetibilità , l'appetibilità non è paragonabile alla frutta succosa e dolce che rimane il cibo più appetibile in assoluto.ma egli insiste nel dire che ingoia volentieri un kg peperoni o noci di cocco ,piuttosto che un kg di pesche, bah...non comment


In questa frase vi sono dei presupposti rispetto all’alimentazione che non voglio chiamare “supercazzole”, anche se ci assomigliano molto.. alcune piccole precisazioni rispetto ai gusti e desideri , appetibilità alimentari e rispetto alla quantità di approvvigionamento alimentare

a) la quantità di cibo che si consuma non è assolutamente in relazione alla sua eventuale dolcezza o appetibilità, caso mai è in relazione hai nostri bisogni, noi mangiamo e desideriamo il cibo, per soddisfare i bisogni/esigenze delle nostre cellule.. non per soddisfare il bisogno di dolcezza del “palato” o della “mente”…( il piacere è legato al bisogno.. ovviamente solo per il "crudo")
b) se non si mangia un kg di peperoni alla volta è per il semplice motivo che quando si è soddisfatto il bisogno di micronutrienti presenti nel peperone, l’istinto di “sazietà” fa semplicemente il suo dovere, impedisce di mangiare più del necessari..
c) rispetto alla noce di cocco fresco, solo chi non lo conosce pensa di fermarsi al primo assaggio..
d) si mangia più diun kg di pesche alla volta o di uva da tavola, mele ecc.. è per il semplice motivo che questa è frutta che è stata anche selezionata per essere più dolce rispetto a varietà “selvatiche “ ecc.. è più dolce e meno ricca di micronutrienti, e questo è il motivo per cui induce meno il senso di sazietà rispetto a cibi originali.. sembrano più appetibile solo pechè vi è uno stop istintivo ridotto ..


è ovvio che ci sarebbe ancora molto da dire per comprendere al meglio i discorsi su sazietà e fabbisogno di cibo ecc.. ma spero che questa pillola almeno sia uno spunto di riflessione anche per i neofruttisti..
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Bloccato