Radiatore termico fatto in casa per acqua calda

Energie libere autoprodotte, risparmio energetico, riscaldamenti stufe rocket, pirolitiche etc
Rispondi
Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Radiatore termico fatto in casa per acqua calda

Messaggio da Luca » 15/10/2012, 14:51

Radiatore termico fatto in casa per acqua calda:
Qui potete vedere anche le foto:
http://www.massienico.blogspot.it/

Qui la spiegazione di Massimo e Nicoletta, due miei cari amici che sono ora in viaggio in sud America :
-------------------------------------------
In Ecuador abbiamo imparato come fare un radiatore solare per scaldare l'acqua in modo semplice e con materiali reciclati. Ecco la ricetta:

Gli ingredienti di base sono: tubi e "T" di rame, lattine, bottiglie di plastica (tutte uguali), vernice nera, forbici, una pistola di silicone, un cannello (per saldare il rame), una sega, una tavola di legno bianca. La quantitá dipende dalle dimenzioni che si vogliono dare al pannello.

Le bottiglie di plastica si lavano e si tagliano in questo modo:

I tubi di rame si tagliano e si compongono (con "T" di rame) in una struttura di questo tipo.

Le lattine si lavano, si tagliano e si appiattiscono in modo da formare delle lamine di alluminio di dimenzioni simili.

Le lamine di alluminio si modellano per dargli la forma del tubo, in questa maniera:

Le lamine di alluminio si dispongono lungo i tubi e si incollano al tubo con una pistola di silicone. Serviranno da espansori di calore:

Per evitare che le bottiglie di plastica si sciolgano al saldare i tubi di rame, le abbiamo disposte tutte in un lato del pannello: schiacciandole un po' si possono inserire una nell'altra. Successivamente le lamine di alluminio si dipingono di nero, colore che attira il calore.

Questa é la disposizione che bisogna dare alle bottiglie, ma con dentro i tubi di rame e l'alluminio.

La struttura di rame si salda con lo stagno, da un lato e poi dall'altro.

Questa è la struttura finale, fissata su una tavola di legno bianca, perché riflette il calore.

Ed ecco qua il pannello, pronto per essere connesso alle tubature dell'acqua. Puó tranquillamente fornite acqua calda per una doccia in meno di mezz'ora (chiaramente dipende dal calore del sole).


Quando non c'é il sole, girando un rubinetto si possono collegare le tubature della casa alla caldaia e farsi la doccia in maniera tradizionale. Questo pannello puó ridurre il consumo di gas di una famiglia del 30-60%
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Rispondi