L'uomo non è frugivoro

Un corpo perfettamente pulito privo di veleni e nutrito solo di frutta fresca, crea uno stato di benessere fisico e mentale.
Un corpo alimentato da cibi non idonei, e stili di vita errati è invece spesso cagionevole e predisposto a mal-esseri che possono però darci dei messaggi subliminali, e indicarci una possibile interpretazione al perché di quel tipo di disturbo.
Questa sezione non vuole dare consigli o sostituirsi al vostro medico interiore, bensì si prefigge di dare una seconda chiave di lettura del disturbo o malattia che si vive.
Rispondi
SuperCz1
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/12/2017, 14:57

L'uomo non è frugivoro

Messaggio da SuperCz1 » 10/12/2017, 15:03

Ciao, sono nuovo del forum e sono vegetariano, ma quando sento dire che siamo frugivori rabbrividisco.
(Se ho sbagliato a mettere qui questa cosa ditemelo)

http://www.bio-haus.it/siamo-onnivori-o-frugivori/
“Ho deciso di studiare le abitudini alimentari degli scimpanzé, dal momento che sono le creature più vicini agli esseri umani. Questi animali possiedono una forte immunità estremamente naturale a AIDS, epatite C, cancro e altre malattie mortali umani. Stavo pensando che se condividiamo il 99,4% degli stessi geni, le nostre diete dovrebbero essere 99,4% simili. Sembrava fosse vero il contrario.”
Lo scimpanzé è onnivoro e si nutre di frutta verdura, insetti, piccoli mammiferi o pesci, ma visto che il suo QI è compreso tra 40 e 80/90 caccia con i bastoni o utensili fatti da esso e raccoglie le carcasse di altri animali, ma ci sono scimpanzé che "decidono" di mangiare più vegetali, come ce ne sono altri che mangiano più carne.

L’uomo è fruttariano perché privo di sufficienti acidi gastrici per disintegrare le proteine animali (10 volte meno acido cloridrico dei cani e dei gatti nel proprio stomaco)
È vero, l'uomo ha meno acido, ma è sufficiente per disintegrare le proteine animali ed i vegetali con troppo acido cloridrico perderebbero molte proprietà o sarebbero di difficile digestione

"L’uomo è fruttariano perché il suo sangue è alcalino al 7.30-7.50, e non acido 6.0-7.0 come nei cani e nei gatti"
Il valore normale del nostro sangue è neutro (ph 7) o leggermente alcalino (ph 7.30) mentre quello di cani e gatti è di norma neutrale

"L’uomo è fruttariano perché privo di enzima uricasi per disgregare i 28 grammi di acidi urici regalati da ogni kg di proteine animali (mentre cani e gatti abbondano di tale enzima)"
Non abbiamo quell'enzima perché il nostro organismo elimina l'acido urico tramite i reni.


"L’uomo è fruttariano perché il latte materno umano ha la stessa percentuale proteica della frutta (4-5%), e non 15% come nel latte bovino, 30% come nei cani, 40% nei gatti, o 50% come nei topi"
Peccato che i fabbisogni dei diversi animali sono diversi e la frutta in 100g né contiene 0,5g di proteine e in pochi casi 1g come il nostro latte. Infatti non dovremmo bere latte di mucca o altri animali, anche perché dopo i 6 anni è cancerogeno

"L’uomo è fruttariano perché dotato di un sistema gastrointestinale oblungo, stretto, spugnoso, pieno di curve e di risalite, la peggior cosa possibile per un pasto carneo (mentre cani e gatti hanno un intestino corto, tozzo e liscio per una rapida digestione ed espulsione delle sostanze putrescenti)"
I vegetali hanno bisogno di essere fermentati nel nostro intestino, e poi quello degli animali erbivori è più lungo del nostro

"L’uomo è fruttariano perché i cibi alcalini in partenza (carni e latticini) rilasciano ceneri acide che acidificano pesantemente il sistema (negli animali carnivori ciò non accade grazie al sangue acido dei medesimi). L’acidificazione scatta già a 30 grammi di proteine, quota minima che ogni mangiatore di frutta, anche di sola anguria mangiata a sazietà, è in grado di superare"


"L’uomo è fruttariano perché il suo sistema immunitario è fruttariano (e accoglie i pasti carnei come nemici invasori, e con pesanti reazioni leucocitiche, come dimostrato da Kouchakoff)"
Questo perché la carne contiene cellule con DNA diverso dal nostro e quindi riconosciute come non-self dal sistema immunitario, che comunque non attacca la carne, altrimenti dovrebbe attaccare anche i vegetali visto che vengono riconosciuti come non-self

"L’uomo è fruttariano perché dotato di mandibole mobili lateralmente, tipiche del frantumatore di frutta e di semi, mentre nei carnivori le mandibole sono fisse, adatte a strappare le carni alle vittime"
Proprio perché possiamo mangiare di tutto

"L’uomo è fruttariano perché il solo cibo completo e libero da effetti collaterali ammalanti rimane il succo zuccherino vitaminizzato, mineralizzato, enzimizzato, elettrizzato dalla fotosintesi e dall’energia solare"
Questo non è vero

"L’uomo è fruttariano perché ogni esperimento di tipo vibrazionale (vedi André Simoneton) indica che solo la frutta raggiunge gli 8000-10000 Angstrom dell’infrarosso, di massima salute e vivificazione, mentre dalle patate-legumi-cereali poco-cotti alla verdura cruda si rimane sulle quote alte 6500-7500 con colore arancio e rosso, e mentre le carni stanno sui valori bassi dei 3000 e meno, suo colori ammalanti e derubanti del grigio e dei raggi X."
La frutta ha questi colori per attirare gli animali, un'animale non decide il suo colore.

"L’uomo è fruttariano perché nessuno sarebbe normalmente capace di accoltellare una creatura innocente a sangue freddo, mentre sta sulle sue senza fargli alcun male.”
Come fa un topo od un uccello? Siamo anche necrofagi (mangiamo animali già morti) e la natura ci ha dotato di INTELLIGENZA in quantità che nessun animale ha, inoltre il pollice opponibile ci è utile a cogliere i vegetali ma anche a strozzare gli altri animali

"L'uomo è fruttariano perché il pH dello stomaco umano è 3 o 4, mentre quello dei carnivori è di 1 o 2"
Il nostro stomaco ha questo pH (o meglio, gli acidi nello stomaco) di 3 o 4 quando non è attivo, mentre è di 1 o 2 durante la digestione.


"Un'altra indicazione che il consumo di carne non è naturale per
l'uomo è data dall'incapacità del suo corpo di assimilare le dosi
eccessive di grassi animali contenute nei cibi, mentre gli
animali carnivori possono metabolizzare una quantità quasi
illimitata di colesterolo e grassi, senza effetti negativi. " (Dal sito associazione Gaia, documento "anatomia1.pdf")
E invece, da wikipedia, pagina ipocolesterolemia sezione negli animali

Nei cani i valori di colesterolemia normali vanno da un minimo di 200 mg/dl a un massimo di 360; si parla quindi di ipocolesterolemia quando il colesterolo scende sotto i 200 e di ipercolesterolemia quando il colesterolo sale sopra i 360; diversamente dalle teorie sostenute dai vegani che vorrebbero gli animali carnivori privi di colesterolo totale alto, è più facile per i cani avere il colesterolo totale superiore ai 360 mg/dl che per l'uomo averlo superiore ai 200-220 mg/dl.[2] [3]

Vi orego di non bannarmi solo per questo. Grazie.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: L'uomo non è frugivoro

Messaggio da Luca » 15/12/2017, 0:18

Ciao Super Cz1 ogni opinione è lecita se presentata con rispetto ed armonia.
Offro con piacere un paio di spunti di riflessione attraverso due articoli:
Qui sulle etichette in primis :
https://www.fruttalia.it/le-etichetta-d ... rismo-100/
in quanto siamo prima di tutto esseri umani e poi potremo noi decidere cosa essere anche al di la di impostazioni genetiche
Immagine

Poi un approccio diverso e forse particolare che alcuni capiscono ed accettano facilmente, mentre altri trovano inaccettabile che è quella dell'ibridazione umana : https://www.fruttalia.it/fruttariani-fa ... one-umana/
Come detto prima, è uno spunto per ragionare in modo diverso e magari riuscire a unire"puntini" che prima non riuscivamo a unire.
Immagine
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

SuperCz1
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/12/2017, 14:57

Re: L'uomo non è frugivoro

Messaggio da SuperCz1 » 21/01/2018, 15:51

Appunto, l,'uomo è indubbiamente onnivoro ma omnivoro vuol dire che si può essere carnariani, onnivori, vegani, fruttariani, ecc..

SuperCz1
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/12/2017, 14:57

Re: L'uomo non è frugivoro

Messaggio da SuperCz1 » 21/01/2018, 15:58

Ho scritto un documento che smentisce l'uomo frugivoro, si trova su https://docs.google.com/document/d/1V5U ... gHdS8_Qkdk

Cosa ne pensate?
Nel capitolo sui fruttariani è scritto: Ovvio che in questo caso si possono avere carenze di zinco, i grassi, certe vitamine del gruppo B e di proteine.

Si intende con una dieta non equilibrata

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: L'uomo non è frugivoro

Messaggio da Luca » 21/01/2018, 16:21

Un lavoro interessante, che (per chi ha la possibilità di approfondirlo) meriterebbe un maggiore confronto .
Condivido alcuni punti, poi un dettaglio uno quando citi; i frutti noci (noce, mandorlo, ecc.)
A mio avviso sono semi allo stesso modo della noce di cocco che appunto è un seme e non un frutto botanicamente parlando
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Rispondi